Mani in vista sul banco: "Lo ha deciso la preside"

Un rappresentante del consiglio d’istituto conferma il provvedimento adottato contro i tredicenni accusati di atti osceni davanti alle compagne