Tenta di versare un assegno con documenti falsi

L'impiegata di una banca (foto d'archivio)

Prato, italiana di 33 anni fermata dal personale della banca che ha avvisato la polizia e poi denunciata per sostituzione di persona

PRATO. Tenta di versare un assegno in banca con documenti falsi. Per questo una donna italiana di 33 anni è stata denunciata per sostituzione di persona ad uso di atto falso. L’episodio è accaduto in una filiale di banca cittadina, dove gli impiegati hanno avvisato la polizia quando si sono accorti che la donna, che nella circostanza era insieme ad un uomo sul cui coinvolgimento sono in corso accertamenti, stava tentando di portare a termine l’operazione con documenti di identità chiaramente falsi. L’assegno, di alcune migliaia di euro, avrebbe dovuto essere versato in un conto acceso dalla 33enne a nome di un nominativo, utilizzando però un documento di identità intestato ad una altra persona, ma con la foto della donna. Il titolo bancario è stato sequestrato insieme alla carta d’identità, tessera sanitaria e bancomat, tutti documenti intestati alla persona a cui la donna fermata ha cercato di sostituirsi.