La pioggia ha spazzato via la neve, resta il ghiaccio sulle strade

La nevicata di questa mattina sulle strade di Seano

Prato, giornata senza particolari disagi nei comuni della Valbisenzio, venerdì 1° febbraio allerta arancio per la situazione dell'Ombrone

PRATO. La pioggia ha risolto già dalla tarda mattinata i problemi della viabilità in città e nelle strade della provincia. La neve si è sciolta grazie anche all'aumento della temperatura. Risolta in alcune zone del territorio strade a rischio a causa del ghiaccio. Ecco il quadro della situazione.

Carmignano. Ha nevicato fin dalle primissime ore della mattina su tutto il territorio comunale, con accumuli su strada. Il sistema di Protezione civile si è immediatamente attivato e sta monitorando costantemente la situazione. Tutte le scuole di ogni ordine e grado, la Biblioteca e lo Spazio Giovani, ma anche tutti i giardini e i campi sportivi restano regolarmente aperti, non sono previste al momento ordinanze di chiusura. Secondo l’ultimo bollettino, infatti, le condizioni meteo sono in via di miglioramento. Vista la situazione attuale, le scuole anche domani, 1° febbraio, saranno regolarmente aperte.

Presenti e attive sul territorio quattro squadre, che sono intervenute con mezzi spalaneve e spargisale nelle zone più a rischio, con particolare attenzione alle aree in prossimità delle scuole, delle uscite dei mezzi di soccorso e sulla viabilità principale, per poi spostarsi nei punti più sensibili del territorio.

Da mercoledì sera è stata chiusa via Madonna del Papa, strada che ancora non è stata riaperta. Nella mattinata è stato invece necessario chiudere al traffico anche via La Nave, via Arrendevole e via Lazzera, strade che sono state poi riaperte nel primo pomeriggio.

Per quanto riguarda la salatura delle strade, i mezzi sono intervenuti questa mattina a partire dalle 6. Sulla viabilità non si sono fortunatamente registrati incidenti, ma solo alcune criticità a causa di auto che erano in difficoltà lungo alcune strade. Veicoli che hanno avuto problemi in quanto, non rispettosi della legge, erano sprovvisti di catene o pneumatici da neve. Grazie all’intervento dei volontari della Vab Colline Medicee e della Polizia Municipale di Carmignano, i conducenti sono stati subito messi nelle condizioni di riprendere la marcia.  

Si raccomanda la massima prudenza e il buon senso da parte di tutti i cittadini, che sono invitati a limitare al necessario gli spostamenti e a prestare la massima attenzione soprattutto alla formazione del ghiaccio. Si ricorda infine che, come disposto dalla normativa nazionale, dal 15 novembre 2018 al 15 aprile 2019 è necessario viaggiare muniti di pneumatici invernali o con catene da neve a bordo.

I cittadini saranno costantemente aggiornati sull’evolversi della situazione attraverso il sito del Comune (www.comune.carmignano.po.it), la pagina Facebook dell’ente, i due pannelli elettronici attivi a Seano e Comeana e il servizio di messaggistica WhatsApp.

Poggio a Caiano.  La neve questa mattina, giovedì 31 gennaio, è scesa copiosa anche sulle strade del Comune di Poggio a Caiano senza creare disagi alla circolazione cittadina.

I fenomeni seppur a tratti intensi, infatti, sono stati limitati nel tempo e grazie all'immediata attivazione della macchina comunale non si sono verificate situazioni di difficoltà.

“La nevicata di questa mattina – commenta il sindaco di Poggio a Caiano, Francesco Puggelli –, fortunatamente, è stata contenuta e non ha causato criticità sul nostro territorio, anche la circolazione ordinaria non ne ha risentito. Come amministrazione comunale abbiamo monitorato l’evolversi della situazione fin dalle prime ore del giorno cercando di limitare i disagi che si sarebbero potuti venire a creare per la formazione di ghiaccio sulle strade ma tutto si sono registrati grossi problemi in questo senso”.

Regolari anche le lezioni nelle scuole del territorio: “Alcuni genitori mi hanno scritto chiedendomi se avremmo o meno anticipato la chiusura delle scuole – ma come ho spiegato loro, in una situazione di non-criticità come quella di questa mattina, interrompere anticipatamente le lezioni avrebbe avuto solo come effetto quello di indurre molti genitori a riversarsi in tutta fretta sulle strade per recuperare il proprio figlio o la propria figlia e questo – aggiunge Puggelli – era sconsigliabile anche alla luce delle raccomandazioni emesse della sala operativa della Protezione civile regionale di limitare gli spostamenti in auto a quelli strettamente necessari”.

Fondamentale come sempre il supporto e il lavoro sul territorio svolto dai volontari della Protezione Civile. “Ringrazio a nome di tutta la cittadinanza la Vab Colline Medicee e la Misericordia di Poggio impegnati con i loro mezzi per tutta la mattinata a controllare il territorio. Il lavoro dei volontari è prezioso per avere un quadro chiaro della situazione”.

Per quanto riguarda le previsioni meteo, la Regione Toscana ha emesso un’allerta di colore arancio per rischio idrogeologico per il pomeriggio di venerdì 1° febbraio: “Monitoreremo l’andamento della situazione e i livelli dell’Ombrone – conclude Puggelli – dando tempestivamente gli aggiornamenti alla cittadinanza su tutti i canali a nostra disposizione”.

Valbisenzio. Mentre la neve ha imbiancato la piana, nella gelida giornata di giovedì 31 gennaio a preoccupare in Valbisenzio è stato piuttosto il ghiaccio. La precipitazione nevosa, proveniente da sud, sulla vallata infatti è stata meno intensa che a Prato e sul Montalbano, ma le basse temperature delle prime ore della mattina (a Montepiano si è registrato -8) hanno provocato la formazione di ghiaccio sulle strade, per cui la polizia municipale ha diramato un invito a prestare la massima attenzione. A Schignano, nel Comune di Vaiano, via Cintelli è stata chiusa al traffico ed è stato attivato il semaforo per il senso unico alternato in via Bertini, come previsto dal piano neve comunale.

Sempre a Vaiano, qualche piccolo disagio si è verificato in mattinata nelle zone collinari, nonostante la nevicata debole, con un deposito di circa un centimetro. I mezzi spargisale sono entrati in azione già la sera di mercoledì 30 gennaio, oltre giovedì mattina (non necessari invece gli spalaneve). A Cantagallo nevicate deboli a Gavino, Fossato e Migliana. Per evitare il pericolo ghiaccio, si è resa necessaria la salatura delle strade, ma non ci sono stati disagi per il traffico. Cinque centimetri di neve sono caduti nella notte tra mercoledì e giovedì a Montepiano, nel Comune di Vernio, dove sono entrati in azione spalaneve e spargisale. La circolazione è stata consentita solo con gomme termiche o catene da neve. In giornata il sole è tornato a splendere, ma nel tardo pomeriggio ha ripreso a nevicare in maniera lieve. La salatura delle strade è stata effettuata su tutto il territorio comunale. Aperte le scuole sia giovedì che venerdì 1 febbraio.

Già dal pomeriggio del 31 gennaio i fenomeni nevosi si sono esauriti, ma a preoccupare per le prossime ore sono le piogge, con le loro conseguenze sulle strade montane: la Regione Toscana ha infatti emanato l’allerta meteo gialla per rischio idrogeologico dalla mezzanotte alle 14 di venerdì 2 febbraio, che passerà ad arancione con l’avanzare della giornata. La fase più intensa è attesa tra venerdì sera e sabato mattina, fino alle 13. (Fabrizia Prota)