Arriva la neve, Prato e il Montalbano imbiancati - Video

La nevicata in piazza San Marco

In mattinata problemi per il ghiaccio con quattro incidenti in cui sono stati coinvolti moto e scooter. Primi problemi per la circolazione stradale. Abbondante precipitazione a Poggio a Caiano e Carmignano, ma le scuole restano aperte

Toscana, anche Prato sotto la neve

PRATO. I primi fiocchi di neve in città hanno iniziato a cadere poco dopo le 10, dopo aver imbiancato il Montalbano. Un'abbondante precipitazione che in pochi minuti ha steso una coltre bianca su tutto il territorio comunale. In mattinata c'erano stati soprattutto problemi per il ghiaccio. La polizia municipale è dovuta intervenire per quattro incidenti, tre dei quali hanno riguadato moto e scooter, all'incrocio tra via Reggiane e via delle Gardenie, tra via Reggiana e via Traversa Pistoiese, tra la Declassata e via Marx e tra via Montalese e via Fratelli Cervi. La nevicata mattutina sta provocando i primi problemi alla circolazione stradale, a Prato e sul Montalbano.

Il video pubblicato sulla pagina Facebook Prato dal cielo

Alle 10,44 la Protezione civile di Prato non segnalava alcuna allerta. Ieri invece era stata confermata per oggi un'allerta gialla per neve dalle 6 alle 16 e per ghiaccio da mezzanotte alle 13. Dal Comune dicono che non è prevista alcuna ordinanza di modifica agli orari delle scuole. Nel pomeriggio si prevede un innalzamento della temperatura e la pioggia.

Il sito della Protezione civile di Prato


La Protezione civile regionale definisce l'evoluzione meteo per la giornata di oggi molto incerta: "Non è escluso che possano verificarsi durante la mattinata nevicate fino a quote di pianura sulle zone più interne della regione, mentre dal pomeriggio la quota neve tenderebbe a risalire fino a quota di montagna. Sarà possibile inoltre la formazione di ghiaccio su tutte le zone di allerta della regione, con temperature prossime allo zero anche durante il pomeriggio".

La neve alla Chiesanuova (foto Francesco Bongiovanni)

Carmignano. Alle 11 il sindaco di Carmignano, Edoardo Prestanti, ha fatto il punto della situazione sul suo profilo Facebook: "Sta nevicando su tutto il territorio Mediceo con accumulo su strada. Sono attivi sul territorio quattro mezzi spalaneve, che stanno intervenendo in via prioritaria in prossimità delle scuole, delle uscite dei mezzi di soccorso e sulla viabilità principale, per poi spostarsi nei punti più sensibili del territorio. Ricordiamo che è ancora chiusa via Madonna del Papa, sia per coloro che arrivano da Bacchereto che per chi proviene dal Pinone. Chiuse anche via La Nave e via Arrendevole. Le scuole restano aperte. La situazione è costantemente monitorata. Si attende un miglioramento delle condizioni meteo dal primo pomeriggio. Invitiamo i cittadini a prestare la massima cautela nel mettersi alla guida e negli spostamenti sul territorio".
 
La neve in piazza a Carmignano (foto scattata dal sindaco Prestanti)

Valbisenzio. La neve sembra aver risparmiato la Valbisenzio. Solo cinque centimetri a Montepiano, dove la minima in nottata ha toccato i -8. Gli spalaneve sono entrati in azione nella serata di mercoledì e stamattina. Non si segnalano problemi alle scuole, che sono regolarmente aperte.

La nevicata a Prato

In mattinata anche il Comune di Prato ha fatto il punto della situazione: "La nevicata in corso sulla città di Prato secondo le previsioni non porteranno ad accumuli significativi. Le temperaure nelle prossime ore dovrebbero essere in rialzo, quasi ovunque sopra lo 0 e con prevalenza di pioggia. La protezione civile è in allerta, tecnicamente in stato di Cesi (centro situazioni) rafforzato, per monitorare l'andamento della situazione. Si ribadisce che le scuole restano regolarmente aperte, così come al momento non sono previste ordinanze su giardini e campi sportivi. Secondo le previsioni meteo, infatti, nelle prossime ore non ci sarà più neve".

"Per quanto riguarda la salatura delle strade già dalle 5 di questa mattina i mezzi hanno provveduto alla salatura degli assi viari in zona collinare, pedocollinare e successivamente sugli passi principali. Il brusco ed improvviso calo delle temperature tra le 7 e le 9 del mattino ha comunque comportato la formazione di ghiaccio in alcuni punti. Per questo si raccomanda prudenza e si consiglia di ridurre l'uso dei mezzi a due ruote se non strettamente necessario".