Veronesi e il senso perduto della morte: "Quella dei migranti non è una crociera"

Presentato in anteprima il nuovo libro dello scrittore sui respingimenti dei profughi nel canale di Sicilia: "Abbiamo bisogno di una lingua in cui ci si riconosca"