Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Muore bambino di quattro anni e mezzo

L'ospedale Santo Stefano

La tragedia forse dovuta ad una malattia congenita. L'Asl ha disposto una serie di riscontri diagnostici

PRATO. Un bambino di quattro anni e mezzo è morto stamattina, 1° marzo, molto probabilmente per cause naturali. L'Asl ha comunque disposto un riscontro diagnostico. Ad accorgersi che il bambino stava male è stata la madre di nazionalità nigeriana che ha subito dato l'allarme al 118. Le procedure di rianimazione sono state immediatamente messe in atto dal personale medico giunto sul posto nel tentativo di salvargli la vita. I tentativi sono proseguiti anche durante il trasporto verso il pront ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

PRATO. Un bambino di quattro anni e mezzo è morto stamattina, 1° marzo, molto probabilmente per cause naturali. L'Asl ha comunque disposto un riscontro diagnostico. Ad accorgersi che il bambino stava male è stata la madre di nazionalità nigeriana che ha subito dato l'allarme al 118. Le procedure di rianimazione sono state immediatamente messe in atto dal personale medico giunto sul posto nel tentativo di salvargli la vita. I tentativi sono proseguiti anche durante il trasporto verso il pronto soccorso dell'ospedale Santo Stefano ma il bambino non ha mai dato segnali di ripresa e poco dopo l'arrivo in ospedale è stato redatto il referto di morte. Sembra che il piccolo soffrisse fin dalla nascita di una grave malattia e il decesso possa essere attribuito ad un aggravamento della patologia. Come detto comunque, l'Asl ha disposto una serie di esami diagnostici per verificare la fondatezza di questa ipotesi. Al momento della tragedia sembra che in casa ci fosse solo la mamma che si è accorta che il figlioletto che era a letto, non respirava più. Il padre del bambino era al lavoro.