Un programma radiofonico italo-cinese sull'informazione sanitaria - Video

Andrea Franceschini, Davide Finizio, Xuanxin Hu e Livo Benelli

Prato, s'intitola "Ni hao ma" (in cinese significa "Come stai?") l'esperimento di trasmissione radiofonica italo-cinese che andrà in onda sulla prima webradio sino-italiana. Conduttori due volontari, un italiano e un cinese, della Pubblica Assistenza

PRATO. Uniforme arancione e cellulare sotto mano che squilla quando i suoi connazionali lo chiamano soprattutto per il trasporto sociale. Chi l'ha detto che la vocazione per il volontariato non fa per i cinesi? Chi l'ha detto non ha conosciuto il ventenne Xuanxin Hu, da quattro anni volontario dell'associazione di via San Jacopo che, dal prossimo lunedì 2 gennaio, vestirà anche i panni di conduttore radiofonico per Radio Italia - Cina. Farà coppia fissa con Davide Finizio, anche lui volontario della Pubblica Assistenza "L'Avvenire", per dare un servizio alla comunità cinese e favorirne l'integrazione socio-sanitaria. Volontari due volte: in ambulanza e in radio. S'intitola "Ni hao ma" (in cinese significa "Come stai?") l'esperimento di trasmissione radiofonica italo-cinese che andrà in onda sulla prima webradio sino-italiana diretta da Andrea Franceschini, seguita da 5mila radioascoltatori al giorno con picchi di ascolto soprattutto di notte (studi in via Cavour): tutti i lunedì alle 21, la voce di Davide e Hu si alternerà ai microfoni per parlare di prevenzione, vaccinazione, igiene e sicurezza sul lavoro, servizi sul territorio come centro prelievi, trasporto malati e medici specialisti.

S'intitola "Ni hao ma" (Come stai?) il programma radiofonico che andrà in onda su Radio Iatlia-Cina

Davide approfondirà questi argomenti in italiano, in contemporanea Hu si occuperà della traduzione in mandarino. «Crediamo che questo progetto, nato dall'idea di due nostri volontari, rappresenti uno strumento di dialogo e integrazione sui temi socio-sanitari - sottolineano Livio Benelli e Andrea Meoni, rispettivamente presidente e vice della Pubblica Assistenza "L'Avvenire" - Vogliamo dare supporto e consulenza a 360 gradi alla comunità mettendo a disposizione la nostra professionalità e competenza anche rispetto a un tema fondamentale come la sicurezza sul lavoro».

Per la webradio con gli occhi a mandorla nata nove mesi fa è venuto spontaneo lanciarsi in questo esperimento di trasmissione bilingue a servizio soprattutto della comunità cinese. «Il nuovo programma - sottolinea Franceschini - rafforza così la filosofia che è alla base della radio, multietnica e al servizio dei cittadini. Andremo avanti almeno fino a luglio: la trasmissione durerà mezz'ora e sarà intervallata da brani di pop cinese». La coppia di speaker è pronta per scaldarsi ai microfoni da lunedì e iniziare così a dispensare tante informazioni utili. Ci crede Davide, per il quale «i pilastri dell'integrazione tra italiani e cinesi sono la salute e la scuola». Il suo primo intervento di primo soccorso risale a due anni fa, proprio su un cittadino di nazionalità cinese.

Per Hu il volontariato fu una scommessa. «Per la nostra comunità non esiste ma a 16 anni mi colpì come funzionava il sistema del 118 gestito da volontari». E chissà che il volontariato non faccia altri proseliti nella comunità. Nel futuro sono previsti focus specifici in trasmissione sulla medicina tradizionale cinese con l'invito di medici in trasmissione grazie alla collaborazione con la farmacia "Etrusca".

Comunicato Stampa_Ni Hao Ma (Chinese Version) by