Officina Giovani: nuovo portale, Re-Bike e tanti spettacoli in cartellone

Da sinistra Nacho Orellan, Daniela Toccafondi, Simone Mangani, Niccolò Tempestini, Francesca Nieri

Presentata Use-it Prato, una piantina della città Prato innovativa rivolta ai giovani e scritta tutta in inglese. Disponibile su carta e come app

PRATO. Un nuovo logo, semplice quanto essenziale. E' una delle tante novità del Portale giovani del Comune che ha cambiato veste grafica, più attraente, e poi la nuova testata a scorrimento per facilitare la navigazione. Inoltre, le aree tematiche sono state riorganizzate con info a portata di clic, la sezione "Estero" completamente rinnovata e cambio di look anche per "Erba" il magazine on line del Punto giovani Europa. Il nuovo portale è stato realizzato per rendere accessibili i contenuti da qualsiasi dispositivo. Insieme a questa novità, nel corso di una conferenza stampa, sono stati resi noti il programma di eventi che si terranno ad Officina giovani, il progetto Re-Bike, che ha permesso di sistemare alcune vecchie bici, e la mappa su Use-it (articolo a parte).

PORTALE GIOVANI. E' toccato a Nacho Orellan parlare del nuovo sito e di come sia più semplice da consultare, dell'idea di renderlo migliore e di quanti hanno collaborato alla cosa. Tra l'altro Nacho ha realizzato da poco un video sulla movida pratese che ha pubblicato su Youtube e dove 'intervista" i titolari di due locali del centro.

ASSESSORI SODDISFATTI. Se da un lato l'assessore Daniela Toccafondi si dice contenta della nuova mappa che vuol dire sviluppo, il collega alla cultura Simone Mangani si sofferma sul nuovo volto del portale, graficamente più invogliante, e che nel solo mese di settembre ha raccolto 160mila accessi. RE-BIKE. Un progetto del Comune nato nell'ambito di "Yang people mover", cofinanziato dal dipartimento delle politiche giovanili della presidenza del consiglio dei ministri. L'obiettivo è stato quello di sistemare vecchie biciclette tra quelle ritrovate dalla polizia municipale per creare così un bike sharing a Officina giovani e presso le tre università in città. Il percorso ha visto la collaborazione di Riciclidea e Cieli aperti onlus. Grazie a tanti ragazzi le bici sono tornate come nuove. Anche i richiedenti asilo ospiti della Coop 22 hanno dato una mano all'iniziativa. Le bici sono state dotate di un particolare marsupio pensato da uno dei ragazzi e realizzato manualmente dai giovani che hanno presoi parte alla cosa. Le biciclette sistemate sono venti che andranno ai vari poli universitari, a breve ne arriveranno altrettante che il Comune metterà a disposizione degli atenei.

USE-IT PRATO. Una piantina pensata dai giovani e diretta ai giovani. E' questa la nuova mappa disponibile in versione cartacea e scaricabile sul sito www.use-it.travel. Un sito che ne raccoglie decine di mappe in diversi paesi europei con l'intento di far conoscer le diverse città ad un pubblico giovanile. Una nuova guida realizzata dal gruppo Local Trusted con la collaborazione dell'associazione "Il Pentolone" e il sostegno del Comune arrivata dopo il questionario posto a giovani fra i 16 e i 35 anni e che si base principalmente sulla Street art.

"Giovane, digitale e gratis", definisce la guida il coordinatore di Use-it Prato e membro di Local Trusted, Niccolò Tempestini. Una piantina di Prato innovativa rivolta ai giovani e scritta tutta in inglese. Veste accattivavate e grafica adatta ad un pubblico giovanile mette in luce diversi aspetti della Prato che piace agli under 40. Oltre alla pianta della città si trovano tante curiosità: si parte dai locali ai modi di dire pratesi spiegati ad uno straniero e quello che di bello c'è da vedere. E poi i principali eventi che si tengono nei vari mesi, i prodotti tipici locali, i punti informazioni per i turisti e le altre info utili. "Il prossimo anno - spiega Tempestini - riproporremo il questionario, sempre rivolto al target di giovani che va dai 16 ai 35 anni. Ma questa volta le domande saranno diverse. Vorremo capire quelli che sono i luoghi più romantici della città. E fare una nuova mappa improntata a questo aspetto".

IL PROGRAMMA A OFFICINA. Presentato anche il calendario degli appuntamenti da ottobre fino a dicembre di Officina e suddiviso in teatro, musica e corsi e laboratori. Il teatro va in scena ogni mercoledì alle ore 21,30. Si inizia il 5 con "In ginocchio" per poi andare al 12 ottobre con "Fiorentini a Viareggio", il 19 "Miele per moske", il 26 "Addio nuvole". A novembre, il 2, tocca ad Alberto Di Matteo con "Fondata sul lavoro", il 9 l'associazione "Altroteatro" presenta "Tutti quegli anni fa", il 16 è la volta di "Acqua passata" e il 23 "Transfert". Si prosegue il 30 novembre con "Proteggimi" e poi il 7 dicembre con la compagnia "Sesamo e Carcamo" con "Mammeraviglioso", il 14 "Alluvione" e il 21 open stage di giocoleria. La musica prende avvio il 7 ottobre alle ore 21,30 con Gianluigi Paragone + Skassakasta. Il 28 ottobre alle ore 22 è di scena "La band del Brasiliano". Si va al 4 novembre (ore 21,30) con Violacida, Siberia e Grandi navi ovali. Altri appuntamenti il 18 novembre, il 9 e il 23 dicembre. In programma anche corsi e laboratori, uno teatrale sull'alluvione di Firenze, uno sullo Sharing Art e un laboratorio sul MonstersLab.

 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi