Arriva la telecamera che scova le auto senza assicurazione

Presentato il calendario 2016 della Polizia municipale

Il Targa System entrerà in azione a Prato fra qualche giorno. Quest’anno 111 reati alla guida, in testa l’abuso di alcol. Presentato il calendario 2016 della Polizia municipale

PRATO. In arrivo la telecamera che aiuterà gli agenti della municipale a scovare i veicoli senza copertura assicurativa o regolare revisione e a intercettare le autovetture rubate. Il nuovo dispositivo mobile sarà operativo tra qualche giorno durante i normali servizi di pattugliamento sul territorio. L’apparecchio in questione si chiama “Targa System” e consente di rilevare in tempo reale la presenza di automobili non in regola: il sistema emetterà un suono di allarme se al passaggio della pattuglia si troverà in presenza di veicoli non a norma e, tramite la lettura delle targhe, potrà verificarlo all’istante comunicando direttamente con le banche dati.

Questa moderna tecnologia, costata circa 10.000 euro, si pone l’obiettivo di combattere il fenomeno sempre più dilagante dei veicoli in circolazione sprovvisti di polizza. "Tanto per citare un recente fatto di cronaca - fa notare il responsabile dell’ufficio sinistri, Nicola Fontani - nell’incidente che ha coinvolto una coppia di anziani, mentre attraversava la strada in via Firenze, il veicolo che li ha investiti è risultato essere senza assicurazione". Non è questo l’unico problema su cui la municipale intende intervenire con azioni di sensibilizzazione, tra cui spicca senz’altro il nuovo calendario 2016, interamente autoprodotto e presentato oggi dal commissario Stefano Assirelli: 12 fotografie emblematiche con relativi slogan riguardanti tematiche come guida in stato di ebbrezza, l’uso dei cellulari alla guida, l’importanza di indossare il casco o la cintura di sicurezza nonché di favorire i controlli.

In occasione della presentazione sono stati resi noti i dati dei sinistri stradali dei primi nove mesi del 2015: 919 incidenti contro i 900 dello stesso periodo del 2014. "Dopo un periodo di calo dal 2008 al 2011, la situazione sui sinistri stradali si è stabilizzata", commenta il comandante Andrea Pasquinelli sottolineando che «evidentemente le misure prese in precedenza, come la patente a punti e alcuni inasprimenti di reati e sanzioni, non riescono più a incidere sul fenomeno". "Sia a livello nazionale con l’introduzione del reato di omicidio stradale, che a livello locale con il Targa System - aggiunge - prenderemo provvedimenti".

Dei 919 incidenti registrati, 291 sono stati quelli con solo danni a cose (+7,78%), 622 quelli con feriti (-0,32%) e 6 quelli mortali. Le notizie di reato relative agli incidenti stradali sono state 111. Al primo posto i reati legati all’uso di alcol (38) seguiti dalle fughe e omissioni di soccorso (25) e dalle lesioni colpose (16). Poi, la guida senza patente (8) e l’omicidio colposo (6). Tra i reati per guida in stato di ebbrezza, ben 21 avevano superato il tasso alcolemico di 1,50 g/l e 4 hanno rifiutato di sottoporsi agli accertamenti.

A questi si sommano 13 sanzioni amministrative per un tasso compreso tra 0,50 e 0,80 g/l (12) e una per tasso inferiore a 0,50. Tra le varie tipologie di incidenti, i più frequenti sono stati gli scontri frontali (240) seguiti dagli scontri laterali (112), investimenti di pedoni (99) e tamponamenti (96). Le manovre irregolari più comuni risultano legate a un andamento indeciso del conducente (87). Seguono: stop non rispettato (70), fuoriuscita (56), distanza di sicurezza non mantenuta (51), mancata precedenza (45). Ai primi tre posti delle strade più incidentate ci sono: viale Leonardo da Vinci (42), via Pistoiese (39) e via Roma (29). Il mese in cui si sono verificati più incidenti è stato marzo (118) e il giorno peggiore è stato il lunedì (97).