Tre giorni di preghiera per Papa Francesco

Papa Francesco mentre celebra la messa

Prato, la Diocesi organizza in cattedrale rosario, vespro e messa da giovedì 5 e fino a sabato 7. In campo 500 volontari della protezione civile in servizio il 10 novembre

PRATO. Saranno circa 500 i volontari delle varie associazioni pratesi facenti parte del servizio della Protezione Civile, che dalle 4 di martedì 10 e fino al termine della visita di Papa Francesco a Prato saranno impegnati nelle varie zone della città.

La Protezione Civile infatti collabora con le istituzioni gestendo e coordinando le associazioni di volontariato. "Non è un evento gestito direttamente dalla Protezione Civile, ma saremo coprotagonisti del sistema, a servizio della popolazione e a stretto contatto con il coordinamento del territorio", ha commentato Sergio Brachi, responsabile della Protezione Civile di Prato

Sul fronte della Diocesi, continuano le iniziative di preghierai per la preparazione spirituale in vista dell''arrivo del  Pontefice. In programma in Cattedrale tre giorni di celebrazioni con inizio giovedì 5 novembre e fino a sabato 7, a partire dalle 17, nella Cappella del Sacro Cingolo, con rosario, vespri e messa. Il rosario viene recitato meditando i misteri della vita di Gesù e di Maria con le parole di Papa Francesco, a seguire il vespro del giorno e a conclusione, alle 18, la celebrazione eucaristica. Per dar modo a tutti di partecipare a questo speciale momento di preghiera, in particolare ad anziani e malati, l'intero triduo verrà trasmesso in diretta da Tv Prato, a partire dalle 17.

TUTTO SU PAPA FRANCESCO A PRATO

Giovedì 5 la preghiera sarà animata dalle comunità religiose maschili e femminili della diocesi. Nell'anno che Papa Francesco ha dedicato alla vita consacrata è significativo che siano proprio suore e frati ad aprire il triduo. Venerdì 6, primo venerdì del mese, dedicato in maniera particolare al Sacro Cuore di Gesù, saranno i seminaristi, i sacerdoti e i diaconi a guidare la preghiera. Infine sabato 7 sarà il turno delle associazioni e dei movimenti cattolici. Nell’ultimo giorno del triduo la messa delle 18 sarà quella prefestiva della domenica. Tutta la comunità diocesana è invitata a partecipare alla preghiera per il Papa.