Aereo su Prato, Peretola smentisce il comitato

L'Adf, società che gestisce l'aeroporto, fa presente che "le prove della pista verranno fatte a tavolino" e comunque nessun volo passerà sopra la città

PRATO. Nessun volo di aerei a bassa quota sulla città di Prato. Lo afferma Adf, la società che gestisce l’aeroporto di Peretola, contattata dal Tirreno dopo le proteste dei comitati che si battono contro l’ampliamento della pista dell’aeroporto. Un ulteriore conferma arriva dall’amministrazione comunale, che si è informata in proposito.

Ricordiamo che il comitato Piana Sana aveva segnalato il passaggio, nel pomeriggio di lunedì 21 luglio, di un grosso aereo ad un’altezza di circa 500 metri dal centro di Prato. L’ipotesi del comitato era quella che potesse trattarsi di prove tecniche di atterraggio e decollo dalla nuova pista di Peretola.

“Smentiamo categoricamente questa ipotesi - dicono all’Adf - per più motivi. Innanzitutto, le prove vengono effettuate a tavolino dai nostri ingegneri e non con aerei veri: sarebbe assurdo rischiare di buttare via 25 milioni per una prova sbagliata. Oltrettutto, prima si fa la pista, che ancora non esiste, poi semmai si farebbero le prove. Un altro motivo per cui i pratesi possono stare tranquilli è che nessun aereo con la nuova pista sorvolerà la città di Prato”. Infatti, come è già stato scritto, la traiettoria della nuova pista punterà verso nord-ovest, sfiorando appena il territorio comunale di Prato nella parte più a sud.

“Ma non finisce qui - prosegue Adf - Premesso che è difficilissimo poter individuare a occhio nudo un’altezza di 500 metri, sarebbe folle volare a quella quota sopra una città circondata da monti, come la Calvana, altri 7-800 metri. Prato viene sorvolata dalle rotte aeree dirette verso nord da sempre, ma a quote ben superiori, di 5-10mila metri”.

Ed ecco il comunicato inviato dal Comune di Prato che, a sua volta, smentisce la notizia: “In merito alle notizie apparse nei giorni scorsi sulla stampa circa il sorvolo a bassa quota di un aereo sui cieli di Prato, in particolar modo sull'abitato del centro, l'amministrazione comunale informa di aver contattato immediatamente, a seguito delle segnalazioni ricevute, Adf e di aver avuto conferma che nessuna prova di volo per nuove rotte sia in programma. Adf si è inoltre impegnata a tenere aggiornato il sindaco su qualunque operazione. L'amministrazione inoltre conferma la massima attenzione nei confronti degli sviluppi circa l'ampliamento dell'aeroporto di Peretola e il proseguo delle indagini a tutela della salute dei cittadini pratesi”.