Una sfilata nazionale per il luglio pratese

La Federazione moda di Confartigianato farà del tradizionale appuntamento di Prato - Imbastire un sogno, cucire un'idea - un evento di portata italiana

PRATO. La sfilata di luglio in piazza Duomo sarà a livello nazionale. A deciderlo la prima riunione della Federazione Moda nazionale di Confartigianato per mettere a punto il progetto che porterà il classico evento di luglio «Imbastire un Sogno. Cucire un'Idea» a livello nazionale, facendo fare alla manifestazione un salto di qualità.

Il progetto deve ancora essere definito ma il concorso per i giovani stilisti assumerà carattere nazionale e prevede una sfilata in una location fiorentina di altissimo livello, durante la quale verranno attribuiti i premi. Rimarrà comunque l'appuntamento a Prato con l'abituale passerella di piazza Duomo dove parteciperanno i vincitori del bando. «Un appuntamento - precisa Andrea Belli, presidente di Confartigianato Imprese Prato - che verrà ovviamente riveduto alla luce del livello superiore che assumerà l'intera iniziativa».

«Seminiamo fin a ora - aggiunge Andrea Belli - per far diventare quella che sarà la sesta edizione dell'iniziativa a luglio qualcosa di davvero importante grazie all'intervento della Federazione nazionale».

All'ordine del giorno della riunione di Federazione Moda anche il "Progetto Jimo", che potrà offrire alle piccole imprese italiane una location presso un importante mall dell'ingrosso, tenendo presente che Jimo rappresenta la "capitale" cinese per la vendita all'ingrosso.

«A disposizione delle nostre imprese - spiega Mazzarella che è anche membro del consiglio di amministrazione dell'Ice, che presenta il progetto - ci saranno 22mila metri quadri suddivisi in lotti di 10 metri ciascuno. Un'opportunità importante che oltre alle aziende del settore moda potrà essere estesa a tutti i settori del made in Italy».