Apre il primo mercato coperto la vetrina del “chilometro zero”

Il mercato coperto sta per aprire i battenti in via Giordano, al Macrolotto Zero

Da giovedì 13 per due giorni la settimana nell’ex fabbrica Forti in via Giordano. Prodotti agricoli ma anche eccellenze locali come mortadella e birra di Prato

PRATO. Da giovedì prossimo anche Prato avrà il suo mercato coperto, offrendo il meglio dei prodotti a “chilometro zero”. Aprirà, infatti, il mercato agricolo di filiera corta Terra di Prato nel nuovissimo spazio commerciale di 900 metri quadrati al coperto realizzato nell'ex fabbrica Forti in via Umberto Giordano, realizzato dall'associazione Terra di Prato e promosso dagli assessorati alle attività produttive e all’urbanistica. Qui si incrociano infatti i due progetti strategici del Comune: il piano di innovazione urbana del Macrolotto Zero - cofinanziato da Comune e Regione con 8 milioni di euro per riportare funzioni e spazi pubblici nei 44 ettari di aree private tra via Pistoiese e via Filzi - e Prato Urban Jungle, il piano di forestazione urbana per rendere più verde la città, che qui vedrà uno dei suoi progetti pilota: la "Fabbrica dell'aria" più grande d'Italia, realizzata da Pnat in collaborazione con il Comune, con un finanziamento di 3 milioni di euro. Il progetto è quasi alla fase esecutiva e sarà avviato entro l’anno .

Il nuovo mercato coperto si presenta come una vetrina di prodotti agricoli e artigianali del nostro territorio, con 20 banchi di frutta, verdura, pane, formaggi, vino di Carmignano e molto altro, tutti di aziende pratesi o della provincia e zone limitrofe. Due gli appuntamenti settimanali, il martedì e il giovedì dalle 7,30 alle 14, che si aggiungono a quello classico del sabato mattina in piazza del Mercato Nuovo. Ma c’è un'altra novità: ci sarà anche un banco dedicato allo street food di qualità con piatti pronti preparati con specialità del territorio, come ad esempio la mortadella di Prato, il pane, la birra artigianale e vari presidi gastronomici, che rappresentano un modo alternativo per fare colazione o pranzare mentre si fa la spesa o ad esempio all'uscita da scuola. Per la consumazione si potranno utilizzare i tavolini che saranno posti fuori dalla struttura, in osservanza alle normative Covid attualmente vigenti per la somministrazione.

Il mercato coperto sarà un bel modo per inaugurare l'immobile dell’ex follatura Forti in via Umberto Giordano, dopo essere stato ristrutturato e riqualificato per essere fruibile da tutta la città e riportare delle funzioni pubbliche nel Macrolotto Zero. «Questo progetto è un passo importante rispetto a una più ampia progettualità che coinvolge la città. Siamo intervenuti in un quartiere complicato, il Macrolotto Zero, portando servizi pubblici di qualità come il mercato coperto – dice il sindaco Matteo Biffoni - Con Terra di Prato valorizziamo uno spazio bellissimo con i prodotti del territorio. È un’attenzione alla qualità del vivere a tutto tondo, dagli spazi urbani alla salute». «La prima sarà una fase sperimentale che durerà fino al 31 dicembre – aggiunge l’assessore alle attività produttive Benedetta Squittieri – poi uscirà il bando per la gestione vera e propria che sarà sette giorni su sette e che comprenderà anche altre attività».