Tra la ripresa e il mercato due fronti per il Pontedera

La sfida con l’Ancona-Matelica bussa alle porte accompagnata dalle incognite Intanto la società si sta muovendo per il ritorno del centrocampista Serena



PONTEDERA. Si avvicina con molte incognite il Pontedera alla ripresa del campionato di Serie C, prevista per sabato quando al Mannucci arriverà la temibile Ancona Matelica, gara che sarà ripresa da Raisport.


Oltre agli interrogativi legati alla ripresa del torneo dopo un mese, infatti, c'è da capire come ogni singola squadra risponderà sia sul piano fisico ma anche su quello mentale considerato che la pausa doveva essere di due settimane e che la Lega Pro, come noto, ha posticipato le giornate che avrebbero dovuto tenersi rispettivamente l'8-9 gennaio e il 14-15 gennaio in seguito all'innalzamento di casi di positività al Covd-19. Anche la formazione granata non è stata risparmiata: complessivamente sono stati messi otto elementi del gruppo-squadra in isolamento essendo risultati positivi ai test. Quindi oltre a squalifiche, infortuni c'è da tenere in considerazione questa variabile. Per la legge sulla privacy non è dato sapere i nominativi dei calciatori che non saranno a disposizione per la delicata sfida di sabato contro i marchigiani. Tornano dalla squalifica sicuramente Bakayoko e Catanese.

Ma intanto la società granata lavora anche sul mercato in entrata. L’uscita di Bardini, passato al Cascina in prestito, e quella probabile di D'Antonio, oltre all'emergenza Covid-19, induce il club a fare alcune riflessioni per dare a Maraia una rosa più corposa rispetto a quella attuale. Secondo le ultime indiscrezioni i granata sarebbero vicini a concretizzare il ritorno del centrocampista FIlippo Serena, classe ’99, di proprietà del Venezia. Il calciatore ha giocato nel Grosseto in questa prima parte della stagione totalizzando 16 presenze. Curiosamente si era fatto espellere nella gara giocata al Mannucci disputata il 6 novembre concluso con il successo granata per 2-0. Come detto si tratterebbe per lui di un ritorno, avendo disputato due stagioni nella città della vespa dal 2018 al 2020 facendo registrare 60 presenze mettendo a segno 2 reti. Da quanto si apprende ha chiesto di non rimanere al Grosseto, quindi al Venezia proprietaria del cartellino sono arrivate numerose offerte, tra le quali quelle proprio del Pontedera che al momento attuale sembra in vantaggio. Il direttore generale Paolo Giovannini sta lavorando sotto traccia anche con un'altra formazione di Serie A per assicurarsi un altro calciatore, il cui nome è però top secret. Si cerca quindi di completare la squadra facendo aggiustamenti mantenendo fede alle caratteristiche del Pontedera, che solitamente a gennaio ha spesso fatto operazioni con grande razionalità e buon senso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA