Bello e Monello sorprende tutti nel “Monti pisani”

Fuori dai pronostici ha battuto i favoriti e la trio con Yanka e Musetta ha pagato la bella cifra di oltre 6mila euro

PISA. Il sole, finalmente, su un pomeriggio di corse. E malgrado il convegno fosse feriale, il pubblico ha mostrato di gradire un incontro con i cavalli e la natura in un clima di assoluto relax. Il programma proponeva tre corse in ostacoli e quattro in piano, due delle quali riservate ai cavalli anglo arabi. Gli ostacolisti hanno aperto il pomeriggio con il consueto percorso in steeple chaae nel quale Callistempn (G. Agus) ha avuto partita facile. Le altre due corse in ostacoli, entrambe sulle siepi, hanno visto i successi, con campi ridotti, di Natris (G. Volpe) nel premio “Doretto” e di Charles Street (O. Velek) nel premio “Lexou”. Il premio “Doretto” si è risolto in un mach tra i due maggiori trainer italiani, Paolo Favero e Giorgio Romano (che è stato per molti anni il fantino preferito dell’altro). Il confronto si è risolto a favore del secondo. Giovedì prossimo non si avrà all’ippodromo l’intermezzo feriale con le tre corse in ostacoli cosicché si andrà direttamente al domenica 23, quella dei primi Grandi Premi, ovvero la Gran Corsa Siepi di Pisa (Gruppo III) e la Corsa Siepi dei 4 anni (Listed).

Le corse in piano erano dedicate a località del lungomonte e proprio il premio “Monti pisani” era la prova di maggiore evidenza, con nove cavalli di 3 anni impegnati sulla velocità (metri 1.200). I favori del pronostico si sono orientati su Amore Incantato, Not Thorne e Musetta, ma la pista ha detto cose diverse. Ha infatti vinto l’estremo outsider Bello e Monello (M. Arras) e la trio con Yanka e Musetta ha pagato la bella cifra di oltre 6mila euro. In chiusura di giornata la corsa più affollata del pomeriggio, il premio “Uliveto Terme”, sulla distanza dei 1.500 metri, era una “vendere” anch’essa riservata ai cavalli di 3 anni. Voci insistenti su Paradise Prophet (S. Sulas) e la cavalla ha tenuto fede al pronostico battendo Dacora. Le altre corse sono state vinte da Calipso da Clodia (G. Sanna) e Bontour (S. Sulas). Si torna a correre domenica.


© RIPRODUZIONE RISERVATA