Impressioni positive per coach Marchini dopo l’esordio vittorioso in Coppa

san miniato. Buona la prima per l'Etrusca Blukart San Miniato all'esordio in gare ufficiali. Domenica al PalaCréditAgricole la truppa di Alessio Marchini ha superato di slancio la Sintematic Ozzano per 86-60. I biancorossi hanno così passato il primo turno accedendo alle semifinali della fase di qualificazione della Supercoppa di Serie B e domani alle 20.30 affronteranno sempre fra le mura amiche il Raggisolarius Faenza.

Il coach è parso soddisfatto del lavoro fin qui svolto e della prestazione offerta dai suoi contro i bolognesi. «Sono state svolte tre settimane positive in cui ho avuto tanti buoni segnali dai ragazzi che hanno mostrato disponibilità a fare qualcosa di diverso. Cerchiamo di mantenere le caratteristiche di questa squadra: difesa aggressiva nella propria metà campo e velocità quando si gioca in attacco. Oltre a questo stiamo lavorando a livello singolare sulla fiducia nel tiro di ogni giocatore, tutti dettagli che potrebbero esserci utili in certi momenti».


Dopo le due amichevoli contro Agliana e Piombino i biancorossi hanno risposto presente contro Ozzano: «La squadra ha avuto l'approccio corretto alla gara, dando subito ritmo fin dalla prime battute con buone giocate in attacco che hanno permesso di mettere la testa avanti nel primo quarto. Nella seconda frazione – prosegue Marchini – il break nei primi minuti ci ha permesso di raggiungere il massimo vantaggio di 22 lunghezze, successivamente abbiamo concesso qualcosa in difesa permettendo a Ozzano di riportarsi sotto, tuttavia all'intervallo lungo il nostro vantaggio si assestava sui 15 punti. Nel terzo quarto c'è stato equilibrio, nell'ultima frazione abbiamo allungato nuovamente chiudendo il match con autorità».

La formula della Supercoppa è piuttosto impegnativa, obbliga le squadre in un periodo particolare della preparazione a giocare ogni tre giorni, quando alcune compagine necessiterebbero di un lavoro in palestra per curare quei dettagli che consentono di proseguire il proprio lavoro di ricerca della forma migliore in vista del campionato.

Stefano Scarpetti

© RIPRODUZIONE RISERVATA