Il Pontedera prende l’attaccante Mutton e s’avvicina a Shiba

Tommaso Silvi

PONTEDERA. Giovane. Con una discreta esperienza in Serie C. Fisico da lottatore, qualità tecniche interessanti. Un po’ acerbo in fase realizzativa, ma con tanta voglia di esplodere. Cristian Mutton è il primo volto nuovo del Pontedera del futuro.


Il mercato granata è appena iniziato, e nelle prossime settimane sono attesi altri colpi. Attaccante, nato nel 1999, Mutton è cresciuto tra Como, Inter e Bologna. È alto 1,85 e può giocare da prima e da seconda punta. Ha da poco terminato il suo terzo campionato in C: 32 presenze e 2 gol con la Pro Sesto. In precedenza, 44 partite e 1 gol con la Giana Erminio, spalmate su due stagioni. Ha firmato un contratto biennale col Pontedera. Ora, il direttore generale Paolo Giovannini cerca altri due attaccanti.

Ammesso che rimanga Semprini, altrimenti i posti da occupare nel reparto offensivo saranno addirittura tre. Questo perché lo staff tecnico capitanato da mister Ivan Maraia ha intenzione di inserire il giovane Benericetti nella lista degli esterni di centrocampo, e non in quella dei centravanti. Giovannini valuta diversi profili, ma intanto si porta avanti negli altri reparti. Accordo raggiunto con Christian Shiba, 20 anni, difensore originario dell’Albania. Nell’ultima stagione ha collezionato 29 presenze con il Ravenna, retrocesso dopo lo spareggio perso con il Legnago. Shiba ha attirato l’attenzione di Federico Vettori - vice di Maraia, ex difensore centrale ed ex capitano granata – per la sua duttilità. Nasce come terzo difensore nella retroguardia a tre, ma può occupare anche il ruolo di terzino nella difesa a quattro e addirittura quello di esterno di fascia nel 3-5-2. Può vantare, inoltre, cinque presenze nella nazionale albanese Under 19. Shiba è cresciuto nel Sassuolo, e proprio la dirigenza neroverde ha confermato al Pontedera le potenzialità del giocatore. L’ufficialità è attesa dopo la fine di giugno.

Nel frattempo, Maraia si gode l’arrivo di Mutton. Il calciatore ha firmato ieri negli uffici del Mannucci, mostrando subito grande voglia di cominciare. La sensazione del club è quella di aver preso un calciatore con buoni margini di miglioramento, pronto a consacrarsi definitivamente nel calcio che conta. Maraia e il dg Giovannini avevano già apprezzato le qualità di Mutton nel corso del campionato, poi - nelle ultime settimane - si è concretizzata la possibilità di chiudere l’affare. L’attaccante è assistito dagli agenti Dario Paolillo e Luca Carnaghi. Per raggiungere l’intesa con il Pontedera, l’entourage di Mutton ha impiegato pochi giorni. La volontà comune è quella di far sbocciare il talento del ragazzino di Carate Brianza, che non vede l’ora di sentirsi protagonista e trascinare i compagni a suon di gol. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA