Dagli avversari al Comune: per l’Etrusca Blukart ci sono soltanto applausi

SAN MINIATO. Le vittorie ottenute in questa stagione dall'Etrusca Blukart ha permesso di tenere alta la bandiera di San Miniato in tutta Italia. Come noto la squadra di basket della città della rocca ha raggiunto per la prima volta nella propria storia la semifinale di playoff di Serie B. Per questo, domenica pomeriggio, l'amministrazione comunale ha voluto rendere omaggio alla squadra, ospitandola nella sala consiliare dell'edificio di via delle vittime del duomo.

Il sindaco Simone Giglioli – presente insieme all'assessore Arzilli – alla cerimonia di premiazione ha così riassunto sul profilo Facebook personale e istituzionale la giornata: «Abbiamo salutato e premiato l'Etrusca basket San Miniato per questo campionato fantastico. La stagione si interrotta nella serie di semifinale contro San Giobbe Umana Chiusi, ma è stata avvincente, condotta da veri leoni. Abbiamo omaggiato – ha aggiunto – questo fantastico gruppo e la società storica sanminiatese che ha portato in alto i colori biancorossi e il nome di San Miniato. È stato bello dialogare con loro e sentire il ringraziamento per una società e una comunità che li ha fatti sentire una grande famiglia».


Questa è la degna conclusione e il meritato riconoscimento per un gruppo capace di mettere sempre il cuore oltre l'ostacolo, in una annata dove le problematiche tecniche relative alle partite talvolta andavano in secondo piano rispetto all'emergenza del Covid, che fra marzo e aprile ha obbligato di fatto ad interrompere l'attività agonistica condizionandola pesantemente la stagione ma non impedendo di chiuderla arrivando ad un traguardo mai raggiunto prima.

Spesso si parla a sproposito di compattezza e valori espressi da un gruppo, ma per l'Etrusca Blukart i complimenti sono meritati. Significativo anche l'omaggio degli avversari di San Giobbe Chiusi, che alla fine partita dell’ultima partita della serie hanno salutato gli avversari applaudendoli. Il video è presente sulla pagina Facebook dell'Etrusca San Miniato, rappresenta uno spot di sportività che purtroppo si vede molto raramente sui campi. Questo testimonia oltre alla grande maturità ed etica dimostrata dai giocatori senesi anche il fatto che il club biancorosso sta avendo riconoscimenti da parte degli avversari.

I risultati di questi ultimi anni, uniti alla capacità della società di organizzare e programmare con risorse inferiori rispetto alle altre, hanno permesso di guadagnare rispetto. Oltre ad un gioco riconoscibile, insomma, hanno permesso di avere un vero e proprio marchio di fabbrica. In definitiva l'amarezza per una vittoria sfumata (nel match di venerdì scorso) in gara tre, che avrebbe riaperto la serie, è scomparsa per lasciar spazio alla consapevolezza di aver firmato una grande impresa, la storia del basket di San Miniato è stata riscritta. —

Stefano Scarpetti

© RIPRODUZIONE RISERVATA