Alessio De Petrillo vince il campionato con il Legia Varsavia

Alessio De Petrillo insieme all’allenatore Czeslaw Michniewicz

È viceallenatore da gennaio, da quando è arrivato la squadra  ha perso solo una gara. Farà i preliminari di Champions

PISA. Dopo aver girovagato per tanti anni nelle serie minori del nostro calcio il pisano Alessio De Petrillo, classe 1967, può festeggiare un successo di prestigio a livello internazionale. L’ex allenatore della Primavera del Pisa, da sempre molto legato ai colori nerazzurri visto che suo padre Lino ha indossato per 105 volte la maglia nerazzurra negli anni Sessanta, ha infatti vinto come vice allenatore il campionato in Polonia con il Legia Varsavia. Uno dei club più prestigiosi del Paese che ha conquistato il 15° titolo nazionale, il settimo negli ultimi nove anni. Tra gli assi della squadra ci sono l’ex portiere della Fiorentina Artur Boruc, 41 anni, e l’attaccante della Nazionale della Repubblica Ceca Tomas Pekhart. Un successo arrivato con tre giornate d’anticipo e festeggiato senza scendere in campo. Infatti lo 0-0 tra Jagellonia e Rakow, secondo in classica, regala al Legia la matematica certezza del titolo, con +9 sulla diretta inseguitric. De Petrillo è arrivato al Legia lo scorso 7 gennaio per affiancare l’allenatore Czeslaw Michniewicz. Un’avventura nata dall’incontro tra De Petrillo e Michniewicz nell’estate del 2019 quando l’attuale allenatore del Legia si trovava in Italia come ct della Polonia Under 21 all’Europeo di categoria. La Nazionale di Michniewicz vinse 3-2 con il Belgio e 1-0 con gli azzurrini di Di Biagio prima di venire eliminata con un clamoroso 5-0 dalla Spagna. Michniewicz si è ricordato di De Petrillo e dopo aver sostituito a inizio stagione Aleksandar Vukovic ha subito pensato al tecnico pisano per affidargli un ruolo chiave all’interno del Legia soprattutto a livello tattico. De Petrillo inizialmente non era convinto di lasciare l’Italia in un momento non semplice a causa della pandemia. Poi è stato decisivo il viaggio a Varsavia durante il periodo natalizio per rispondere sì all’offerta del club che 30 anni fa eliminò la Sampdoria in un quarto di finale di Coppa delle Coppe. Di sicuro una scelta vincente a livello professionale. C’è molto di lui in questo successo. Con De Petrillo al fianco di Michniewicz il Legia non ha mai perso in campionato e ha subìto solo una sconfitta nei quarti di finale di Coppa di Polonia. Questo titolo vale la qualificazione ai preliminari di Champions League per la prossima stagione. De Petrillo ha un contratto in scadenza il prossimo 30 giugno ma potrebbe restare vista la riconferma scontata di Michniewicz e ascoltare la magica musica della Champions. Oltre alla Primavera del Pisa, dal 2007 e il 2009, De Petrillo ha allenato Cascina, Sansovino, Pontedera, Gubbio, Monza, Alessandria, Foligno, Tuttocuoio, e, a più riprese, il Prato. Adesso il meritato successo lontano da casa. --

© RIPRODUZIONE RISERVATA