Videomusic crolla all’ultima sfida In B1 va Capannori

Le ragazze di Castelfranco battute 3-1 nella “bella” di finale Dopo essere passate in vantaggio subiscono la rimonta

CASTELFRANCO DI SOTTO. La Videomusic si arrende ad un passo dal sogno. Nella finalissima di ieri, giocata sul parquet del PalaBagagli di Castelfranco, le ragazze di Pucci e Barboni perdono 3-1 e lasciano al Nottolini Capannori la promozione in serie B1. Un match decisamente emozionante, andato in scena di fronte ad oltre seicento spettatori, che però ha avuto un esito amaro per le padrone di casa.

Partenza incoraggiante. All'avvio, la Videomusic scende in campo con Baldini al palleggio, Caverni opposta, Novi e Toni in posto quattro, Danti e Nelli al centro e Tamburini in seconda linea. Le ospiti rispondono con la diagonale composta da Sostegni e Renieri, Dovichi e Maltagliati schiacciatrici, Bianciardi e Mutti in zona tre e la talentuosa Venturi a comandare ricezione e difesa. Ottimo l'avvio delle capannoresi, che si affidano a Maltagliati e scappano subito sul 4-8. La Videomusic si ripropone timidamente, ma sono ancora le ospiti a tenere in mano le sorti della frazione (9-11). A metà set, però, sono Caverni e Novi a suonare la carica: Castelfranco, infatti, rialza la testa e pareggia a quota 15. Da qui in poi, le squadre proseguono a braccetto, ma nel finale sono gli attacchi di Valentina Toni a castigare la formazione lucchese (25-22).

Capannori non molla mai. Anche il secondo parziale si mette bene per la Videomusic, subito avanti 4-0. Capannori, però, è una squadra che non molla mai e ritrova ben presto la parità (8-8). Pucci chiama tempo e la reazione delle biancocelesti non tarda ad arrivare: la Videomusic, infatti, mette la freccia e torna prepotentemente avanti (15-11). È Dovichi, però, a ridare benzina alla Nottolini: in un amen, il team lucchese riapre i conti (16-16) e passa a condurre sul 18-20. La Videomusic accusa lo scotto ed alza bandiera bianca sul 21-25, sotto i colpi di una Mutti irresistibile.

Il set decisivo. Nel terzo set, l'inerzia è ancora per le ospiti, avanti fino all'8-12. Il team di Becheroni, però, ha qualche passaggio a vuoto e le castelfranchesi ne approfittano, con Nelli che riporta l’equilibrio (12-12). Le ragazze di Guglielmo Pucci allungano fino al 16-12, per poi subire il ritorno delle avversarie. Mutti sale in cattedra fermando Toni per tre volte di fila e regala il nuovo (e insperato) vantaggio al Capannori (18-19) che vince il set.

Sconfitta inevitabile. Il crollo della squadra di Pucci è vertiginoso: le ragazze biancocelesti scendono in campo solo fisicamente nella prima parte del quarto set, dove Capannori conduce senza problemi. Il tecnico della Videomusic le prova tutte, inserendo De Santi, Gnesi e Interlandi, ma non basta: la Nottolini gioca sul velluto e va al secondo time-out tecnico con sei punti di vantaggio (10-16). Caverni, però, è l'ultima a mollare e tenta di guidare la riscossa castelfranchese (18-22). Maltagliati e compagne, però, non perdonano e chiudono a 20, festeggiando meritatamente la promozione nel terzo campionato nazionale. La Videomusic, invece, si lecca le ferite, al termine di una stagione comunque positiva per i colori biancocelesti.