Nuova piscina da 2,7 milioni via libera al maxi-cantiere

rendering della nuova piscina coperta che sorgerà nella zona degli impianti sportivi “Alfredo Pagni” a Peccioli

La struttura coperta di 1.400 metri quadrati all’interno della zona sportiva sarà dotata di due vasche, servizi e gradinata. Consegnati i lavori alle ditte

PECCIOLI. Il percorso che porterà alla posa della prima “pietra” della piscina comunale coperta (che avrà un costo di 2,7 milioni di euro) è ormai avviato.

Nei giorni scorsi c’è stata la consegna dei lavori alle ditte coinvolte nella costruzione della struttura all’interno degli impianti sportivi “Alfredo Pagni” e, dopo l’approvazione in consiglio comunale del protocollo d’intesa tra Comune di Peccioli, Belvedere Spa, Fondazione Peccioliper e Uisp Comitato Valdera, questo è l’ultimo tassello che spiana la strada al progetto prevede la realizzazione di una nuova piscina coperta.


Questa è destinata a integrarsi con l’impianto scoperto già esistente (e che aprirà regolarmente il 28 maggio prossimo) nell’area sportiva con l’obiettivo di incrementare la possibilità di fruizione da parte dell’utenza per l’intera durata dell’anno. Offrendo una struttura nella quale possano essere ospitate sia le attività corsuali – didattiche sia le quelle agonistiche di livello locale.

Non a caso il progetto previsto attività come l’Afa (attività fisica adattata) e la ginnastica dolce per la terza età, la ginnastica riabilitativa rivolta a soggetti con infortuni e portatori di handicap, i corsi per le gestanti e quelli di acquaticità per i neonati, oltre che tutti i vari corsi per tenersi in forma quali il fitness, l’hydrobike e l’acquagym.

Per questo la piscina i cui lavori sono stati consegnati nei giorni scorsi alle ditte coinvolte sarà così strutturata.

Una vasca corta per il nuoto di dimensioni rispettivamente di 25x12,50 metri con profondità costante di 1, 40 metri che costituisce l’elemento ordinatore lungo il cui lato maggiore si sviluppano da una parte le gradinate destinate ad ospitare il pubblico.

Poi una vasca per l’apprendimento di dimensioni rispettivamente di 12,50x6 metri con profondità costante di 0,80 metri. Oltre a questo un’area per il pubblico e gli accompagnatori con piccola tribuna autoportante costituita da due gradoni con una novantina di posti a sedere.

Ci sarà, ovviamente, un atrio/ingresso con funzioni di accoglienza, smistamento, cassa, amministrazione, servizio di primo soccorso per il pubblico, oltre che spogliatoi per atleti, bagnanti e personale tecnico o giudici di gara con annesso locali docce e servizi igienico sanitari¸ oltre a locali tecnologici.

In totale la struttura prenderà complessivamente poco più di 1.400 metri quadrati su terreno di proprietà del Comune.

© RIPRODUZIONE RISERVATA