A Cascina un milione di euro per le strade: ecco la mappa delle asfaltature

Via a primavera o in estate, tanti i cantieri previsti in città

CASCINA.Sarà un anno di cantieri sulle strade di Cascina. C’è molto lavoro da fare e fondi per fortuna abbastanza cospicui: 500mila euro che sono rimasti dal 2021 e 500mila che verranno messi a bilancio quest’anno. Fondi che ancora devono passare per l’approvazione del Dup, il documento unico di programmazione che deve essere ancora approvato dal consiglio comunale e di cui il piano delle opere pubbliche è un allegato.

Dunque sono previsti lavori per un milione di euro di asfaltature. È la cifra prevista, che tiene conto degli avanzi degli anni precedenti e che, se utilizzata per intero, finirebbe per essere il più grande intervento di manutenzione sulle strade dal 2017, almeno dal punto di vista quantitativo.


Negli ultimi due anni la spesa totale è stata ferma a zero, con due diverse amministrazioni: nel 2020 il sindaco reggente era Dario Rollo, mentre a fine anno, con la vittoria alle amministrative, è subentrata l’amministrazione guidata da Michelangelo Betti.

A occupare l’estate cascinese, nella speranza di un ritorno a tempi più calmi sul fronte pandemico, saranno i cantieri sulle strade. Il piano delle opere pubbliche è stato approvato dalla giunta e così il progetto di fattibilità delle asfaltature per i 500mila euro in più per il 2022.

L’ultima parola a livello deliberativo c’è l’ha il consiglio. A fine gennaio quando sarà approvato il bilancio preventivo del triennio 2022-2024 si avrà a certezza dei lavori.

«Ci sono tantissimi situazioni che hanno bisogno di essere affrontate con urgenza. Negli anni non è stato fatto un investimento serio sull’asfaltatura. Con questo milione molte delle criticità maggiori riusciremo a risolverle. E per il 2023 il piano delle opere pubbliche prevede un altro investimento significativo per le asfaltature», spiega il vicesindaco on delega ai Lavori Pubblici Cristiano Masi. «Nel 2021 non sono partiti perché gli oneri di urbanizzazione sono arrivati con il contagocce. È stato approvato il progetto esecutivo, si faranno a mutuo: manca questo e poi il bando», aggiunge.

«In alcuni casi ci sarà da prevedere delle viabilità alternative, specie nei casi in cui le strade sono particolarmente strette. Si parla di primavera ed estate, quando il traffico sarà meno intenso. Sicuramente ci saranno diversi tratti di Tosco-Romagnola, che è senza dubbio l’arteria principale del nostro territorio», puntualizza Masi.

Altri lavori sono in programma nelle varie realtà delle frazioni e dei paesi attorno al centro cascinese. «Penso a Latignano, all’ansa dell’Arno o Barca di Noce. Sono interventi che da anni andavano fatti e che finalmente nel 2022, previo via libera del consiglio comunale, si potranno fare», aggiunge il vicesindaco.

Questo l’elenco delle strade interessate: via Garzella, via Piastroni, via Ripoli, via S.Maria Sud, via Fossi Doppi (centro abitato), via Rocchi, Tosco-romagnola (in tre tratti), via Barca Noce, via Rio Pozzale, via Ciro Menotti, via della Repubblica, via Arquata e traversa via Tosco-Romagnola e viottolo del cimitero di San Prospero.