Morto imprenditore di 79 anni con il Covid nonostante le due dosi

Francesco Baldini si è spento in venti giorni. Il nipote Luca è un giocatore della squadra rossoblù

PONSACCO. L’8 dicembre Francesco Baldini era andato a vedere la partita del nipote. Luca Baldini è un giocatore del Ponsacco, luogo d’origine del 79enne, che quel giorno giocava contro il Livorno, città che ha accolto l’imprenditore del settore marittimo per 50 anni. Dopo il match, l’anziano fece visita alla tomba del padre insieme ad altri familiari. «Ci vedremo fra 20 anni», disse. In realtà, l’attesa di ricongiungersi col genitore è durata un mese. «Ha preso il Covid e in 20 giorni è morto», racconta il fratello Sergio che vive a Ponsacco come gli altri fratelli Roberto, Mario e Maria Pia. Ieri il funerale nella chiesa di San Giovanni, celebrato dal parroco don Armando Zappolini. E poi la sepoltura nel cimitero di Ponsacco, a pochi metri dal babbo.

Oltre ai fratelli, alla sorella e al nipote, Baldini lascia il figlio Luca e la moglie Oxana. È stato un personaggio piuttosto noto a Livorno dove ha fondato una società per il trasporto marittimo, la Almas che ora sarà portata avanti dal figlio Luca.


«Era vaccinato con due dosi – riprende il fratello Sergio – ed era in attesa della terza. Ma, evidentemente, malgrado il buono stato di salute, l’età e le complicazioni che arrivano quando siamo vicini agli 80 anni, si sono fatte sentire. E credo che sulla sua morte abbia influito anche tutto questo caos che regna nel sistema sanitario, investito da un’ondata di contagi che fa davvero spavento».

Livorno, ma anche Ponsacco dove Francesco Baldini aveva tutti i suoi fratelli. E poi Luca, il nipote che veste i colori della squadra del suo paese d’origine. La seguiva assiduamente e non si perdeva una partita. Proprio il club rossoblù, l’altro giorno, ha dedicato un post sulla sua pagina Facebook al proprio giocatore: «Esprimiamo le più sincere condoglianze al nostro tesserato Matteo Baldini e alla sua famiglia per il grave lutto che li ha colpiti. Un forte abbraccio dall’Fc Ponsacco».

Poche parole per esprimere la vicinanza della società, ma anche del popolo rossoblù, in rappresentanza di un’intera cittadina dove la famiglia Baldini è ricordata essenzialmente per la macelleria che proprio i genitori di Francesco, Mario, Sergio, Roberto e Maria Pia hanno portato avanti per anni lasciando tanti ricordi indelebili nella propria clientela.