Più parcheggi blu e un po’ più cari

Fucecchio, si cambia: gli stalli a pagamento salgono a 350 la prima ora di sosta costerà un euro anziché 80 centesimi

Marco Sabia

Fucecchio. Con l’arrivo della primavera 2022, il sistema dei parcheggi a Fucecchio andrà incontro ad una piccola-grande rivoluzione: il costo della sosta negli stalli blu del centro vedrà un aumento (ad esempio da 80 centesimi ad un euro l’ora) e parte di piazza XX Settembre (da sempre gratis) diventerà a pagamento. La giunta guidata dal sindaco Alessio Spinelli ha infatti deliberato le nuove tariffe per l’anno venturo e non soltanto: oltre alle nuove tariffe, l’amministrazione si affiderà ad una società specializzata nella gestione dei parcheggi, ad esempio come succede a Empoli e San Miniato; in poche parole arriveranno i “vigilini”, più propriamente detti ausiliari della sosta, che controlleranno se le auto hanno il tagliandino dell’avvenuto pagamento. Questo comporterà anche che la società affidataria cambi o aggiorni i parchimetri del centro, che sono molto vecchi e per questo sempre più soggetti a guasti. In piazza XX Settembre andrà così: verrà individuata una porzione da 111 posti sui 273 gratuiti, quindi circa la metà del parcheggio, dove chi sosterà dovrà pagare. Ci sarà comunque l’opportunità – come già accade in via Landini Marchiani, via Sauro, via Trieste, via Trento, via Roma e corso Matteotti – di poter usufruire di 20 minuti gratuiti, sempre prendendo il tagliandino al parchimetro. Piazza XX Settembre è il secondo parcheggio più grande di Fucecchio dopo piazza Moro; dei 1977 posti auto presenti nel capoluogo, ad ora 239 sono a pagamento e 1738 gratis (piazza Moro ne conta da sola 450); questo significa che il 12% attualmente degli stalli nel capoluogo è a pagamento e il resto è gratuito. Con questo cambiamento in piazza del mercato, i parcheggi blu diventeranno 350 su 1738, per cui il 20 per cento del totale. Capitolo tariffe: se fino al 31 dicembre per un’ora di sosta si spenderà 80 centesimi (e 1,50 euro per ogni sosta o frazione dopo due ore), dal momento in cui l’ente comunale affiderà la gestione dei parcheggi ad una società privata, il costo passerà da 80 centesimi ad un euro per la prima ora e da 1,50 euro a 2 euro per ogni ora o frazione oltre le due ore. Questo aumento era in verità già previsto da almeno due anni ma l’emergenza Covid ha messo nel cassetto quasi tutti i progetti che non rientrassero nella gestione della problematica sanitaria; i parcometri fucecchiesi però sono molto vetusti e ad esempio non consentono di pagare con bancomat o app, causando disagi e provocando contestazioni. Rimarrà invece uguale la disciplina della ztl del centro storico, con abbonamento mensile per parcheggiare da 10 euro per i residenti (mentre per i non residenti il costo è di 25 euro). «Questa operazione – spiega il sindaco Alessio Spinelli – ci consente di mettere a posto la sosta negli stalli blu, affidando ad una ditta un full service: rifanno le strisce blu, tengono aggiornati i parchimetri secondo le normative di legge e fanno la manutenzione; poi ci sarà un ausiliario del traffico».© RIPRODUZIONE RISERVATA