Contenuto riservato agli abbonati

In arrivo 6 assunzioni al Comune di Volterra, entro tre mesi i bandi di concorso

L’ente ha bisogno di un informatico, un amministrativo, due tecnici e due assistenti sociali

VOLTERRA. Tecnici, amministrativi, assistenti sociali e informatici. L’amministrazione volterrana punta al potenziamento dell’organico comunale e inizia l’iter per il reclutamento di almeno sei nuovi dipendenti da assumere, a tempo indeterminato, entro la fine dell’anno. O almeno, questo l’obiettivo dell’amministrazione che, dopo il fallimento delle procedure di mobilità aperte lo scorso anno, concluse con il niet al trasferimento di dipendenti da altre amministrazioni per ricoprire le posizioni rimaste vuote, punta ad accelerare per bandire i concorsi da cui attingere il personale per far fronte al turnover e all’esigenza di rafforzare la macchina comunale.

La giunta ha approvato il piano triennale dei fabbisogni di personale 2021/23 che prevede nell’immediato sei assunzioni tramite procedure concorsuali e altre due tramite mobilità (per i prossimi due anni non sono invece previste assunzioni, ma i piani potrebbero cambiare a seconda delle esigenze). Un informatico, un amministrativo da destinare ai servizi finanziari, un tecnico per potenziare il settore dei lavori pubblici dell’ufficio tecnico, un tecnico ambientale per i servizi ambiente dell’ufficio tecnico e due assistenti sociali le posizioni che nei prossimi mesi andranno a bando. Con una serie di concorsi che puntano a riempire le caselle dell’organico rimaste vuote.


Altre due figure, un addetto ai servizi di cassa, sorveglianza e vigilanza delle strutture museali e un collaboratore tecnico da destinare all’ufficio tecnico, saranno reclutate attraverso le procedure di mobilità. Le stesse alle quali Palazzo dei Priori ha fatto ricorso lo scorso anno senza però ottenere i frutti sperati. Adesso un nuovo strumento, quello dei concorsi, per far fronte alle esigenze della macchina comunale, chiamato però a fare i conti con l’emergenza sanitaria che costringe ad una complessa organizzazione. A partire dal reperimento di ampi spazi adatti a svolgere le prove concorsuali e soprattutto capaci di accogliere, rispettando le norme sul distanziamento fisico, un numero presumibilmente alto di candidati. «C’è un fabbisogno oggettivo di personale: quelle che il Comune cerca sono tutte figure che mancano e soprattutto necessarie – sottolinea il sindaco di Volterra Giacomo Santi –. È difficile, visti i limiti imposti dall’emergenza sanitaria, organizzare concorsi pubblici, ma gli uffici lavoreranno per farlo al più presto. Spero che entro l’anno si arrivi almeno alla pubblicazione dei bandi».

Qui altre offerte in toscana

© RIPRODUZIONE RISERVATA