Contenuto riservato agli abbonati

Fatturato raddoppiato con le rinnovabili e ricerca di quattro persone da assumere

Il gruppo dei dipendenti di Elettro D che ha sede a Lavoria

Dopo una crescita media all’anno del 30 per cento, azienda di Lavoria ha bisogno di due impiegati e altrettanti operai

CRESPINA LORENZANA. L’anno scorso, con i due mesi di stop per il lockdown, il fatturato ha chiuso a 1,2 milioni. Nel 2021 la stessa cifra è stata raggiunta a luglio. La prospettiva di chiusura del bilancio è di una crescita dell’80 per cento. Ma probabilmente il dato sarà superiore, superando i 2 milioni di fatturato. Basta questo a inquadrare la Elettro D di Lavoria, nel territorio comunale di Crespina Lorenzana e a immaginare perché l’azienda stia cercando quattro persone da inserire nel suo organico.

La cavalcata


Si tratta di due impiegati e altrettanti operai per dare ulteriore sviluppo a una realtà imprenditoriale iniziata con impianti elettrici a opera di due fratelli, Fabio e Simone D’Addona, cugini del sindaco Thomas D’Addona, nel 2003. E che per dieci anni è stata portata avanti da massimo tre persone. Poi, nel decennio successivo è esplosa. Dal 2007 aveva già imboccato la strada delle energie rinnovabili con particolare riferimento al fotovoltaico. Un percorso che attualmente conta venti tra dipendenti e titolari, i due fratelli D’Addona appunto. Pensando alla crescita media annuale del 30 per cento, la loro sembra una vera e propria corsa verso la solidità aziendale a cui aspirano tutti coloro che fanno impresa. Ma che, tante volte, non si riesce mai a ottenere. «Abbiamo avuto una spinta notevole dalle ristrutturazioni degli edifici con gli incentivi statali – dice Fabio D’Addona – ma, facendo i conti, questo ambito rappresenta il 30 per cento del nostro fatturato attuale. La nostra crescita è dovuta a un percorso personale di mio fratello e mio, ma anche aziendale. Oggi puntiamo all’innovazione e integrazione dei vari impianti elettrici, come fotovoltaico, batterie di accumulo energia, colonnine di ricarica di veicoli elettrici, domotica, allarmi e videosorveglianza. Il tutto in ambito residenziale, terziario, commerciale, industriale e pubblica amministrazione».

Ulteriore crescita

La necessità di aumentare l’organico deriva da un piano industriale improntato allo sviluppo ulteriore anche attraverso ricerca e sviluppo con progetti come quello che è in corso insieme al Cnr e finanziato con fondi regionali. «Abbiamo in programma nuovi investimenti per crescere ancora a prescindere dal 110 per cento per le ristrutturazioni degli edifici – sottolinea ancora l’imprenditore –. Delle quattro figure ricercate, infatti, due saranno dedicate alla parte operativa e all’installazione. Gli altri due, invece, saranno impiegati nell’ufficio tecnico. L’incremento del personale sarà dedicato alla crescita e partecipazione alle gare pubbliche, migliorare i rapporti coi clienti, incrementare la nostra partecipazione e contributo nell’ambito del risparmio energetico, innovare e puntare sulla ricerca e sviluppo. Stiamo partecipando alla realizzazione del progetto “Life demo” all’interno del Cnr di Pisa, finanziato dalla Regione Toscana».

Ricerca di personale

L’azienda cerca un operaio già formato e uno con meno esperienza. Idem per la parte impiegatizia della ricerca di personale. Per tutte le figure professionali, l’offerta dell’azienda è l’inserimento con contratto a termine finalizzato all’assunzione a tempo indeterminato. Per presentare le candidature è necessario inviare il proprio curriculum all’indirizzo di posta elettronica gpratellesi.elettrod@gmail.com.

© RIPRODUZIONE RISERVATA