Palio di Fucecchio, posti dimezzati e prezzi aumentati per assistere alla corsa

Si delineano i dettagli dell’appuntamento del 26 settembre. Il costo per ottenere un posto in buca sarà di 25 euro

FUCECCHIO. Si va sempre più delineando il quadro del Palio di Fucecchio 2021, che si disputerà domenica 26 settembre: riunione dopo riunione, emergono i dettagli di quest’edizione così particolare e ridisegnata in base all’esigenza di evitare focolai.

La novità più importante – e che sta già facendo discutere – sarà il costo del biglietto per assistere a batterie e finale della domenica: non più 15 euro (come fino al 2019) ma 25, perché gli organizzatori si trovano comunque a dover coprire spese vive (sicurezza, veterinari, montepremi) dinanzi ad una capienza ridotta al 50 per cento; in Buca, infatti, al posto dei soliti 5mila, ci saranno al massimo 2.500 contradaioli, che pagheranno 25 euro a testa. Le contrade, che hanno poco meno di 200 biglietti a testa, si stanno organizzando su come gestire la vendita dei tagliandi: priorità in molti casi verrà data ai protettori, cioè a quei contradaioli che per primi contribuiscono alla sopravvivenza della contrada a livello economico e non solo; esaurita la loro facoltà di prelazione, i biglietti avanzati saranno a disposizione di chi vorrà.


Ci sarà un biglietto da pagare anche per la tratta, che andrà in scena in Buca e non in piazza Montanelli: costo 5 euro, sempre per massimo 2.500 entranti. Per il Palio e la tratta servirà il Green pass o comunque il tampone negativo nelle 48 ore precedenti, salvo che per i minori di 12 anni.

Saranno rivoluzionati anche gli orari: l’assegnazione dei cavalli non sarà più dopo cena (come a maggio) ma alle 18 circa, con le batterie di selezione che inizieranno verso le 9,30; ci saranno massimo 7 batterie da 7 cavalli, quindi 49 esemplari da mostrare alle 12 dirigenze che poi sceglieranno gli animali da sottoporre all’assegnazione a sorte nel tardo pomeriggio.

Cambi anche per la sfilata: il percorso non sarà rivoluzionato ma confluirà non in via Castruccio ma in piazza Veneto e quindi in Collegiata, perché questo corteo sarà un omaggio a San Candido, patrono di Fucecchio i cui festeggiamenti iniziano proprio nella settimana del Palio; le contrade potranno “schierare” massimo 60 figuranti (con un minimo di 40). Mentre ne potranno portare 20 per la presentazione del cencio del martedì e la firma dei fantini del sabato mattina (in entrambi i casi nello scenario di parco Corsini). Il corteggio storico inizierà prima delle 9, perché tutta la domenica dovrà avere uno svolgimento più rapido; così la prima batteria del Palio (invece che alle 16) andrà in scena alle 14,30.

Un’accortezza che si rende necessaria perché poco dopo le 19 il sole tramonterà (per la precisione alle 19,07) e gli organizzatori avranno massimo 10 minuti di tempo per far partire la finale dopo il tramonto.