Contenuto riservato agli abbonati

Moto e scooter, che scatto e Piaggio può sorridere

Ottima performance per il Beverly 300 che chiude i primi 7 mesi del 2021 nella top five degli scooter

Buone notizie per il settore delle due ruote: immatricolazioni in netta risalita. La Casa di Pontedera piazza quattro modelli nella “Top 15” nel mese di luglio

PONTEDERA. Soltanto qualche giorno fa, il presidente e amministratore delegato del Gruppo Piaggio Roberto Colaninno festeggiava il primo, eccezionale semestre del 2021 per l’azienda delle due ruote. Vendite in crescita, miglior utile netto dal 2008 e ricavi alle stelle. Insomma, un’oasi felice in un mercato che a causa della pandemia, della crisi della logistica e dei microchip dovuta allo scontro commerciale tra Stati Uniti e Cina poteva far temere numeri ben peggiori. Eppure, quello di Piaggio, non è un caso isolato. I dati di luglio del mercato italiano lo confermano: anche rispetto al 2019 – ultimo anno prima del Covid – si stima una crescita superiore al il 9 per cento.

IMMATRICOLAZIONI


I numeri diffusi da Confindustria Ancma – Associazione nazionale ciclo motociclo accessori – parlano di immatricolazioni che, nel mese di luglio appena passato, sono cresciute addirittura del 9, 4% sullo stesso mese di due anni fa. Del resto, un paragone con i dati del 2020, anno incontrovertibilmente segnato dalle chiusure e dalle forti restrizioni dei primi lockdown, sarebbe inutile. Scorrendo tra le tabelle, i veicoli immessi sul mercato nel mese scorso sono più di 35mila, con un predominio di scooter – quasi 19mila – seguiti da moto e da ciclomotori. Per quanto riguarda le vendite, invece, sono stati venduti più di 210mila mezzi targati, ancora una volta in maggioranza scooter (oltre 110mila) e moto (quasi 89mila).

NUMERI DI PIAGGIO

Tra gli scooter, pezzi più venduti di questo mese, spicca come sempre Honda, con il modello SH nelle sue tre consuete cilindrate. Alle sue spalle, troviamo prima l’Agility 125 R16 della Kymco, seguito a ruota dal Piaggio Beverly 300 ABS. L’azienda della Vespa, in questa speciale classifica, torna nuovamente anche al sesto posto con il Liberty 125, in grande crescita. Ma la Piaggio non si ferma qui, perché al decimo posto della top 30 di moto e scooter troviamo la tre ruote 3W Delivery. Oltre le prime dieci posizioni, Piaggio rientra in graduatoria anche con la Vespa Gts 300 (14ª), Medley 125 (19°), Vespa Primavera 125 (20ª e Beverly 400 HPE (23°).

VENDITE SEMESTRALI

Per questo primo spaccato di 2021, inoltre, Confindustria Ancma ha rilasciato i dati e i numeri relativi anche ai pezzi venduti dalle varie case motociclistiche. Da gennaio a luglio, a dominare, sono ancora Honda e Honda Italia, con oltre 47mila veicoli venduti. Al secondo posto, però, svetta Piaggio, in grado di piazzare sul mercato poco meno di 28.500 mezzi. Staccata, al terzo posto, Yamaha, con poco più di 22mila. Nella classifica, che comprende oltre cento aziende, si collocano anche le altre due componenti del Gruppo Piaggio, ovvero Aprilia e Moto Guzzi. Quest’ultima, al tredicesimo posto, manca di pochissimo il traguardo dei 3mila pezzi, a poche centinaia di veicoli di distanza dalla Suzuki. Poco dietro, al diciannovesimo posto, si trova Aprilia, che ha venduto quasi 1.500 esemplari. Il trend fatto registrare da gennaio a giugno dal Gruppo, dunque, rimane saldamente positivo, anche grazie ai numeri delle vendite delle moto. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA