Semestrale Piaggio con dati molo positivi: vendite +49% sul 2020, +12,5% sul 2019 

La Vespa del 75° anniversario

Pontedera: ricavi netti a 901,7 milioni, più 50,3% rispetto al 30 giugno 2020

Pontedera. Il Consiglio di Amministrazione di Piaggio & C. spa, riunitosi oggi sotto la presidenza di Roberto Colaninno, ha esaminato e approvato la relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2021. I ricavi netti consolidati del Gruppo sono stati pari a 901,7 milioni di euro, il dato più alto registrato nel periodo dal 2007, e in forte crescita del 50,3% (+54,3 % a cambi costanti) rispetto ai 600,1 milioni di euro registrati al 30 giugno 2020. Il margine lordo industriale è stato pari a 261,9 milioni di euro, in aumento del 52,6% (+53% a cambi costanti), rispetto ai 171,7 milioni di euro registrati al 30 giugno 2020. L’incidenza del margine lordo industriale sul fatturato netto è pari al 29,1% (28,6% al 30 giugno 2020). Le spese operative sostenute dal Gruppo al 30 giugno 2021 sono risultate pari a 181,6 milioni di euro, in crescita di 34,6 milioni rispetto al primo semestre 2020, periodo in cui gli stabilimenti produttivi subirono un fermo a causa dei lockdown nei diversi Paesi del mondo. Oltre a questo fattore, l’incremento è da collegarsi anche alla crescita del fatturato e dei veicoli venduti.

Commenta  Roberto Colaninno, presidente e Ad del Gruppo Piaggio: “Il Gruppo Piaggio ha archiviato il primo semestre del 2021 con risultati molto positivi a livello globale, confermando la forte ripresa iniziata nella seconda metà dello scorso anno. Le vendite delle due ruote hanno registrato un incremento del +49% rispetto al 30 giugno 2020 e del +12,5% rispetto al 30 giugno 2019, nonostante il continente indiano abbia sofferto pesantemente nel primo semestre con lunghi periodi di lockdown totale in tutto il Paese. Tutti i principali indicatori di conto economico sono incrementati, è stato ridotto il debito di oltre 125 milioni di euro rispetto al primo semestre del 2020 e, al contempo, sono stati effettuati maggiori investimenti. L’apprezzamento del mercato per i nostri nuovi prodotti, all’avanguardia per tecnologia, design e stile Made in Italy, è la dimostrazione della validità del percorso intrapreso. Nonostante il rischio pandemia Covid sia ancora elevato a livello globale, per il Gruppo sussistono quindi i presupposti affinché il trend positivo si consolidi nel tempo.”

Tornando ad esaminare i dati, l’evoluzione del conto economico sopra descritta porta a un ebitda (margine operativo lordo)  consolidato di 144,6 milioni di euro, il miglior risultato riportato nel primo semestre dal 2007, in forte aumento del 74% rispetto agli 83,1 milioni di euro registrati al 30 giugno 2020. L’ebitda margin è pari al 16% (13,8% al 30 giugno 2020). Il risultato operativo (ebita) è stato pari a 80,4 milioni di euro, più che triplicato rispetto ai 24,7 milioni di euro al 30 giugno 2020. L’ebit margin è pari all’8,9% (4,1% 30 giugno 2020). Il risultato ante imposte del periodo è stato pari a 70,2 milioni di euro, in forte crescita rispetto ai 15,1 milioni di euro registrati al 30 giugno 2020. Le imposte di periodo sono state pari a 26,7 milioni di euro, con un’incidenza di circa il 38% sul risultato ante imposte.

Inoltre, si spiega in un comunicato, il Gruppo Piaggio ha consuntivato un utile netto positivo per 43,5 milioni di euro, il miglior risultato raggiunto nel periodo dal 2008, e superiore di oltre quattro volte rispetto ai 9,1 milioni di euro registrati al 30 giugno 2020. L’indebitamento finanziario netto (PFN) al 30 giugno 2021 risulta pari a 401,9 milioni di euro, in miglioramento di 126,7 milioni rispetto ai 528,5 milioni di euro al 30 giugno 2020.

 Al 30 giugno 2021 il Gruppo Piaggio ha venduto complessivamente nel mondo 287.100 veicoli (+36,5% rispetto ai 210.300 del primo semestre 2020), registrando ricavi consolidati pari a 901,7 milioni di euro. Alla crescita dei volumi hanno contribuito positivamente tutte le aree geografiche.  Le vendite di due ruote nel primo semestre del 2021 sono state particolarmente sostenute in tutte le aree geografiche in cui il Gruppo opera. In particolare, nel mercato europeo i volumi sono cresciuti di quasi il 25%, con il mercato italiano in crescita di circa il 50%, in Asia Pacific del 66%, con il mercato cinese in crescita di oltre il 90%, in America e India dove i volumi sono più che raddoppiati.  Il settore scooter ha visto un incremento di oltre il 50% delle vendite a livello globale, spinte in particolar modo dal brand Vespa, dagli scooter a tre ruote, dalla nuova versione dello scooter a ruota alta Piaggio Beverly, e dagli scooter del brand Aprilia. 

Inoltre il Consiglio di Amministrazione, avendo approvato il Prospetto Contabile al 30 giugno 2021 e la Relazione degli Amministratori ai sensi dell’art. 2344 -bis del Codice Civile, ha quindi deliberato di distribuire un acconto sul dividendo ordinario dell’esercizio 2021 pari a 8,5 centesimi di euro, lordo da imposte, per ciascuna azione ordinaria avente diritto (a fronte di un acconto sul dividendo ordinario dell’esercizio 2020 di 3,7 centesimi), per un ammontare complessivo di Euro 30.354.165,21. La data di stacco della cedola n.17 è il giorno 20.09.2021, record date dividendo il 21.09.2021 e, quale data a partire dalla quale viene posto in pagamento il dividendo (payment date), il giorno 22.09.2021.