Contenuto riservato agli abbonati

Bimbi a casa col taxi in caso di malessere, saranno scaglionati gli orari d’ingresso

Il trasloco degli uffici dalla Curtatone: da oggi la segreteria è operativa all’ex Ute

Caso Curtatone: incontro tra sindaco, preside e consiglio d’istituto. Si fa la conta di chi avrà bisogno di usare lo scuolabus

PONTEDERA. Poco tempo da perdere prima che cominci il prossimo anno scolastico. La prima volta da tempo immemore in cui la scuola Curtatone e Montanara di Pontedera sarà chiusa dopo la dichiarazione d’inagibilità per problemi legati al rischio sismico. Elementari della Madonna dei Braccini di La Borra e palazzo blu in viale Africa, con l’aggiunta di aule nei container le scelte dell’amministrazione per evitare la didattica a distanza. Un piano da affinare con le necessità di famiglie e alunni. Da qui la decisione sugli orari d’ingresso, sui trasporti ed eventuali uscite da scuola per chi avverte malesseri. Dettagli comunicati dal sindaco Matteo Franconi alla preside Maria Tiziana Baratta e i rappresentanti del consiglio d’istituto.

TRASPORTO SCOLASTICO


Il Comune di Pontedera ha riaperto le iscrizioni al trasporto scolastico fino al 2 agosto. Una decisione presa in via straordinaria e riservata alle famiglie di alunni della scuola media Curtatone e Montanara e delle elementari Saffi, che fanno parte dell’istituto comprensivo di piazza Garibaldi. Durante l’incontro di ieri mattina si è parlato di questo tema, soprattutto per individuare il numero degli utenti che ne avranno bisogno da settembre e attivare, in questa maniera, i cosiddetti “punti di raccolta”. L’argomento è fondamentale per chi accompagnava i figli a scuola senza usare l’auto, visto che la maggior parte delle famiglie degli alunni che frequentano elementari e medie della Curtatone e Montanara abitano in centro. Dover andare ora a La Borra o a palazzo blu comporta non pochi problemi logistici.

GLI ORARI

E, strettamente connesso ai trasporti, c’è l’orario di ingresso e uscita da scuola. Nella riunione di ieri è stato comunicato che le elementari entreranno dalle 7,50 alle 8,05. Un lasso di tempo anticipato rispetto a quello dei bambini che frequentano la scuola Madonna dei Braccini, così da dare la possibilità agli alunni della Saffi di uscire prima e arrivare a casa in anticipo. I ragazzini delle medie, invece, dovranno essere in classe tra le 8,05 e le 8,15. In questo caso, invece, si tratta di un orario successivo a quello che devono rispettare gli studenti del liceo Montale, le cui aule si trovano nell’edificio di viale Africa. Su questo aspetto, nei giorni scorsi proprio le famiglie avevano espresso preoccupazione sul fatto che i loro figli rischiano di essere destabilizzati stando a stretto contatto con i ragazzi delle scuole superiori. Lo scaglionamento degli orari d’ingresso può aiutare anche in questo senso.

MALESSERI E TAXI

E mentre da oggi la segreteria dell’istituto comprensivo sarà già operativa dopo il trasferimento dalla sede storica nei locali che hanno ospitato l’Università della terza età in via della Stazione vecchia, il sindaco Franconi ha spiegato ai rappresentanti del consiglio d’istituto e alla preside che se un alunno avverte un malessere durante la lezione e nessuno tra genitori o parenti è in grado di andarlo a prendere, sarà previsto un servizio di taxi per accompagnare un delegato della famiglia e riportarlo a casa. Ieri sera e stamani, incontri tra la dirigente Baratta e i genitori per informarli sulle novità in vista di settembre. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA