Peccioli, nuovi marciapiedi in via Primo Maggio per agevolare disabili e anziani

Duecentomila euro per eliminare le barriere architettoniche. Nel progetto inseriti anche una piazza e via 2 Giugno

PECCIOLI. Centomila euro da impiegare in lavori che devono per forza partire entro il 15 settembre, pena la perdita del finanziamento del ministero dell’Interno. E il Comune di Peccioli decide di abbattere le barriere architettoniche della zona di via Primo Maggio, che si trova a fianco dell’area sportiva, lungo la strada della Fila.

Un’area con abitazioni e piccole imprese che ha bisogno di una sistemata. E visto che la linea di erogazione delle risorse prevede l’efficientamento energetico o lo sviluppo territoriale sostenibile, è stato deciso di rifare i marciapiedi creando degli abbassamenti per favorire chi ha problemi di deambulazione e i disabili. Ma siccome nel progetto l’amministrazione comunale ha inserito anche la vicina piazza che svolge una funzione anche di parcheggio, oltre a via 2 Giugno, la cifra giunta dal governo risulta non essere sufficiente. Da qui la necessità di raddoppiare la somma a disposizione, inserendo altri 100mila euro provenienti dalle casse comunali.


Nella relazione del geometra Alessio Dell’Agnello si legge che «l’esigenza di questi lavori proviene dalla necessità di adeguare i marciapiedi alla normativa in materia di barriere architettoniche e di mettere a nuovo i marciapiedi stessi che al momento presentano rilevanti punti di deterioramento e di mancanza di pavimentazione». In più, sarà necessario allargare proprio i marciapiedi, perché «nella maggioranza dei tratti sono sottodimensionati», oltre al fatto che ne dovranno essere costruiti di nuovi «nelle zone mancanti per servire tutta la zona oggetto di intervento».

Dell’Agnello aggiunge che «attualmente i marciapiedi presentano tratti estesi deteriorati o con mancanza di pavimentazioni, cordonati disancorati dalla precedente posizione a causa di radici interrate, tratti sottodimensionati in larghezza e diversi tratti privi di abbassamenti per gli attraversamenti localizzati di portatori di handicap».

Sarà rimossa l’attuale segnaletica per poi essere riposizionata e ampliata e saranno realizzate «rampe e scivoli per portatori di handicap in funzione degli attraversamenti pedonali e dei passi esistenti e in relazione alla normativa vigente in materia di abbattimento di barriere architettoniche».

Il geometra, nella sua relazione commissionata dall’amministrazione comuale di Peccioli guidata dal sindaco Renzo Macelloni, assicura che «i lavori non andranno ad interferire con i sottoservizi esistenti, comunque per evitare rotture accidentali. In fase di progettazione esecutiva saranno acquisite informazioni sulle reti già in opera, riportando in mappa la loro collocazione». —