Addio a Nannini, simbolo del volley ed ex allenatore dei Lupi

Andrea Nannini

Aveva 76 anni, era legato a doppio filo a Modena e aveva guidato anche Santa Croce in serie A1

SANTA CROCE. Grave lutto per il volley  italiano. Si è spento a 76 anni; dopo una lunga malattia Andrea Nannini, personaggio simbolo della pallavolo, pluricampione d'Italia con la Panini (tre scudetti), ex allenatore dei Lupi Santa Croce e grande protagonista anche con la maglia della Nazionale italiana.

Nato a Formigine (Modena) il 12 dicembre 1944, dopo l’esordio in serie A a 16 anni con la Minelli, entra nel giro della nazionale dove colleziona con la prima squadra 193 presenze con all'attivo la partecipazione ai Giochi  Olimpici nel 1976 a Montreal, a due mondiali, a due europei e altrettante Universiadi di cui una vinta a Torino nel 1970. La sua storia di campione completo è legata alla Panini del professor Anderlini con la quale vinse tre scudetti, ne 1970, 1972 e 1974. Un titolo tricolore Nannini lo vinse anche nel 1968 con la maglia dalla Ruini Firenze. A Modena con la Panini fino al 1975, passa poi alla Klippan Torino con la quale giocò la finale scudetto nel 1976 proprio contro la Panini nello spareggio di Milano vinto dai gialloblù. L’anno dopo passa al Gonzaga Milano per chiudere poi la sua lunga carriera a Pescara.
 
Nel 1980 inizia l'avventura da allenatore a Reggio Emilia. Poi torna a Milano alla Casio dove gioca il suo ex compagno di squadra Pupo Dall’Olio. Corona poi il suo sogno chiamato da Panini a guidare una squadra rifondata ma ambiziosa con i giovani Lucchetta, Cantagalli in rampa di lancio. La granze amarezza patita nella finale scudetto del 1985 persa a Reggio Emilia contro la Mapier Bologna, lo porta a lasciare la Panini che nel frattempo aveva scelto Velasco come suo erede. Nel corso della stagione successiva subentra sulla panchina dei Lupi all'allenatore-giocatore Fabrizio Nassi, instaurando un bel rapporto con la piazza. Nonostante il grande lavoro svolto da Nannini a Santa Croce, i Lupi retrocedono dalla serie A1 all'ultima giornata. 
 
Negli ultimi anni, fino al 2016, era stato responsabile del settore giovanile di Modena. Tra i tanti messaggi di cordoglio  anche quello della Lega: "Il presidente Massimo Righi, del consiglio di amministrazione, tutti i club e lo staff della Lega sono vicini alla famiglia per la scomparsa di Andrea Nannini".