Stop furbetti della sosta debutta il “vigilino” per controllare i ticket

Sarà un 32enne volterrano il primo ausiliare della città Non può multare ma deve segnalare le violazioni ai vigili

volterra. Ora sarà più difficile “sforare” l’orario della sosta o addirittura ignorare i parcometri e farla franca. Debutta infatti il primo “ausiliare del traffico” a Volterra. Sarà una specie di sentinella, che girerà tra i parcheggi a pagamento e segnalerà alla polizia municipale i ticket scaduti o non pagati.

Si tratta di una novità assoluta per la città etrusca, dove finora il controllo della sosta era affidato esclusivamente agli agenti della polizia municipale. Il “vigilino” non potrà emettere direttamente le sanzioni, ma avrà il compito esclusivo si segnalare le violazioni.


La nuova figura rientra nell’accordo stipulato dall’ente con la società Abaco Spa, che gestisce le aree di sosta a pagamento sul territorio mediante parcometri. Ed è proprio la ditta con sede a Padova ad avere individuato il primo ausiliare che entrerà in servizio in questi giorni, dopo aver ottenuto la certificazione.

Si tratta di David Trisciani, trentaduenne volterrano – come si legge nell’ordinanza con la quale gli vengono conferite le funzioni – che dopo aver seguito un apposito corso di formazione della durata di sei ore, ha superato l’esame che si è tenuto mercoledì scorso al comando della polizia municipale.

«Si tratta di un progetto sperimentale – spiega il sindaco Giacomo Santi – che andrà avanti per due anni. In questa prima fase sarà in servizio un solo ausiliare». Poi probabilmente nel periodo estivo – quando i flussi turistici, come tutti si augurano, saliranno (emergenza Covid permettendo) – la società Abaco ne potrebbe mettere a disposizione per il servizio anche un altro: «Vedremo nei prossimi mesi. L’obiettivo è garantire un controllo capillare del pagamento della sosta nelle aree a pagamento e questo tipo di attività – sottolinea il sindaco Santi – non poteva essere effettuata esclusivamente dal personale della nostra polizia municipale». —

F.T.

© RIPRODUZIONE RISERVATA