Contenuto riservato agli abbonati

Crollo della passerella, la testimone: "Un boato, pensavamo che fosse caduto un terrazzo" - Video

Una commerciante di Ponticelli di Santa Maria a Monte racconta i momenti del cedimento. Ora si attende l'inchiesta per appurare cause e responsabilità di quanto avvenuto. I lavori costati 250mila euro

Ponticelli, la passerella in costruzione crollata e la voce dei residenti

SANTA MARIA A MONTE. Un forte boato e poi lì'immagine della passerella che crollava. Descrive così Veruska Sasso, una commerciale di Ponticelli di Santa Maria a Monte, i momenti del cedimento dell'attraversamento pedonale che era in costruzione sul canale "collettore", a fianco del ponte della strada Francesca, avvenuto alle 19,15 di martedì 16 febbraio. La struttura in acciaio su cui, di recente, era stata fatta la gettata di cemento, si è letteralmente piegata più o meno nel mezzo, adagiandosi poi sul letto del piccolo fiume. I lavori sono stati commissionati dal Comune guidato dalla sindaca Ilaria Parrella per un costo complessivo di 250mila euro.

Un'abitante di Ponticelli di Santa Maria a Monte vicino alla passerella crollata (Foto Franco Silvi)

"In un primo momento abbiamo pensato che il forte rumore che avevamo sentito, provenisse dal crollo di un terrazzo degli edifici nelle vicinanze - prosegue la commerciante - Poi siamo usciti e abbiamo visto il cedimento della passerella. Peccato, perché è un bel progetto di cui siamo tutti contenti. Speriamo si possa risolvere presto".

La struttura crollata su cui era stata fatta la gettata di cemento (Foto Franco Silvi)

Nella mattina di mercoledì 17 febbraio sono stati numerosi i capannelli di cittadini che si sono avvicinati al "collettore" per osservare da vicino, e alla luce del sole, i danni provocati dal cedimento della passerella, avvenuto quando il cantiere era chiuso dopo la fine dell'orario di lavoro. "Meno male che non c'era nessuno quando è crollato e che non è agibile - ha detto un'anziana - altrimenti avremmo fatto come il ponte Morandi a Genova". 

Un particolare del crollo della passerella (Foto Franco Silvi)

Ora si attende una verifica da parte dell'amministrazione comunale sulle cause del cedimento e le responsabilità come ha annunciato la sindaca Parrella.