I ladri rubano in casa mentre lui è alla messa

La scioccante esperienza è capitata a un pensionato. Portati via oggetti d’oro. «Erano i ricordi di una vita»

PONTEDERA. Esce di casa per andare alla messa del sabato pomeriggio e quando rientra scopre di essere stato derubato. «Sono arrabbiato, non è possibile vivere in questo modo, con la paura di trovarsi i ladri in casa», dice Alberto Rocchi, 76 anni, che abita a Treggiaia. «Quando sono tornato dalla messa – racconta – ho visto che la serratura della porta era stata manomessa e che c’erano le luci accese. Siccome ero sicuro di averle spente ho pensato subito che c’erano stati i ladri. Infatti era così e quando sono entrato ho capito anche cosa avevano fatto». I malviventi, che per entrare si sono anche arrampicati sulle grondaie, cercavano oggetti d’oro e soldi. «Purtroppo si sono portati via alcuni ricordi. Un orologio d’oro, alcune medagliette e dei braccialetti. Penso che il valore di questi oggetti sarà sui 4-5mila euro. Ma nel conto non va messo solo il danno economico, c’è anche quello. Ci sono cose che non si possono comprare di nuovo perché sono legate a ricorrenze e momenti importanti delle nostre vite». Per prima cosa il pensionato, quando ha visto che erano passati i ladri, ha chiesto l’intervento dei carabinieri. «Sono venuti, hanno fatto il sopralluogo. Ma io sono molto arrabbiato. Invece di fare i furti a casa delle persone perbene certa gente dovrebbe andare a lavorare la terra. Non c’è da giustificare questi comportamenti. Sono ancora scioccato, non riesco a farmene una ragione. Sono in casa mia e devo temere i ladri. È assurdo».

Il furto è avvenuto di pomeriggio, intorno alle 18.30. Il pensionato ha avuto l’impressione di aver disturbato i malviventi quando è rientrato. «Forse erano ancora in casa – aggiunge – hanno messo a soqquadro una stanza, la camera, ma forse non hanno avuto tempo per fare altro».


La refurtiva d’oro quasi sicuramente sarà piazzata al più presto sul mercato della ricettazione.

La Valdera e anche alcuni paesi del comprensorio del Cuoio sono presi di mira dai ladri in questo primo mese dell’anno.

Nel fine settimana ci sono stati furti anche a Navacchio, nel comune di Cascina. I carabinieri della compagnia di Pontedera hanno anche fermato per alcune ore quattro uomini originari della Campania. Ma poi sono stati rilasciati in quanto i sospetti iniziali non hanno trovato conferme. –

S.C.

© RIPRODUZIONE RISERVATA