Trovato morto a 37 anni volontario e organizzatore di eventi

Stefano Masi

Tragedia a Staffoli: era in prima linea nelle associazioni del paese e aveva fondato un'agenzia di spettacoli

SANTA CROCE. Staffoli ha perso una delle sue giovani anime, all’improvviso in una notte di gennaio: Stefano Masi, 37 anni, è morto nelle prime ore di mercoledì 20 gennaio, nel suo letto di casa, molto  probabilmente a causa di un malore.

A nulla sono valsi i soccorsi del personale sanitario, automedica e ambulanza. Stefano lascia i  genitori, oltre ad una comunità – quella di Staffoli – per la quale aveva fatto davvero tanto. Durante il lockdown, ad esempio, con altri staffolesi si era messo all’opera per realizzare e distribuire le mascherine, che in quei mesi erano introvabili. Ma Stefano era anche altro: volontario e dipendente della Pubblica Assistenza di Santa Croce sull’Arno, si era poi buttato nel mondo della musica e degli spettacoli, fondando una agenzia di organizzazione eventi. Masi era anche un grande appassionato di calcio, seguiva con partecipazione gli Amatori Staffoli; ha anche preso parte a molte edizioni della Festa Medievale, è stato all’interno dell’Avis, ha contribuito allo sviluppo e alla crescita del Memorial Matteo Gronchi.

Il funerale verrà celebrato venerdì alle 15 nella chiesa di Staffoli.