Completati i lavori sulla Sp11 alla rotatoria di Forcoli

L’opera è stata realizzata dalla Provincia di Pisa con un investimento di 265mila euro Il sindaco: «Presto un bando per “adottare” l’area verde»

PALAIA. I lavori per la rotatoria nella frazione di Forcoli in località Sant’Andrea, nel comune di Palaia, sono stati completati. L’opera pubblica è stata realizzata a cura della Provincia di Pisa nel periodo della pandemia Covid-19. «I lavori sono iniziati alla fine del giugno scorso e terminati il 23 novembre a tempo di record», ha affermato il presidente della Provincia Massimiliano Angori che si è recato sul posto per verificare di persona il lavoro eseguito dalla struttura tecnica. «Nonostante il Covid-19 – ha sottolineato Angori – che sta affliggendo a vari livelli le nostre vite, i lavori sono proseguiti senza interruzioni e hanno avuto l’ottimo risultato di consegnare oggi (ieri, ndr) questa nuova intersezione alla comunità. Un intervento importante e strategico per il valore di circa 265mila euro per la sempre maggiore sicurezza della viabilità, a beneficio di cittadini e utenti della strada».

«Un importante risultato per tutta la nostra collettività e molto atteso perché permette di mettere in sicurezza un pericoloso incrocio a raso – ha dichiarato il sindaco di Palaia Marco Gherardini, anche lui presente durante il sopralluogo –. All’investimento pari a 265mila euro da parte della Provincia di Pisa si aggiunge sul nostro territorio l’intervento di Toscana Energia che ha di recente investito altri 230mila euro, per effettuare l’allacciamento della rete del gas a una serie di abitazioni presenti sul territorio locale che ne erano sprovviste. Quindi un totale di 500mila euro che arrivano a beneficio della nostra comunità, sia come miglioramento della viabilità e delle infrastrutture, sia come estensione dei servizi a beneficio dei cittadini».


«Mi preme sottolineare – conclude il primo cittadino – che a breve la nostra amministrazione comunale emetterà un bando pubblico per l’adozione dell’area a verde compresa nella nuova rotatoria. Un’ulteriore collaborazione tra organismi pubblici e privati finalizzata a migliorare sempre più il buon vivere comune». —