Chiuso per una settimana il sottopasso di via Roma

Novità e piccoli disagi in vista per i cambiamenti alla viabilità in pieno centro a Pontedera. Lavori anche in via del Chiesino: verrà istituito un senso unico alternato

PONTEDERA. Novità in vista per quanto riguarda la viabilità cittadina a causa di alcuni lavori di riqualificazione urbana, nel centro e alla periferia di Pontedera, in direzione Pisa.

Da lunedì 23 e fino a sabato 28 sarà chiuso al traffico il sottopasso ferroviario di via Roma, con eccezione dei residenti nel tratto della suddetta via compreso tra l’incrocio con via della Repubblica e via Risorgimento e l’incrocio con viale IV Novembre e viale Rinaldo Piaggio (per brevità indicato appunto come “sottopasso ferroviario di via Roma”). La chiusura si rende necessaria, si legge nella delibera pubblicata sull’albo pretorio del Comune, per consentire alla ditta appaltatrice di procedere ai lavori di asfaltatura del tratto stradale in sicurezza. La nuova disciplina del traffico sarà operativa in seguito alla installazione di idonea segnaletica verticale temporanea di preavviso e di divieto. L’accesso – pedonale, ciclabile e veicolare – alle residenze e alle attività produttive presenti nella zona avverrà dall’incrocio con i viali IV Novembre e Rinaldo Piaggio, mentre rimarranno del tutto chiusi al traffico ciclabile e veicolare il sottopasso ferroviario e le relative rampe di accesso.


Sempre da lunedì 23, ma in questo caso, fino al 4 dicembre (con orario 7-18, 30 e con esclusione del sabato e della domenica) sarà istituito un senso unico alternato in via del Chiesino. La viabilità nella zona sarà regolata da un semaforo posto in prossimità del cantiere temporaneo mobile ai fini dell’esecuzione dei lavori. Si tratta del ripristino della pavimentazione stradale, in seguito all’effettuazione delle opere di sostituzione della condotta fognaria da parte della società Acque Spa. Alla ditta esecutrice dei lavori è fatto obbligo dal Comune di rimuovere la cantierizzazione temporanea e mobile ogni pomeriggio a fine turno lavorativo, e di ripristinare quotidianamente le ordinarie condizioni di segnaletica e traffico. Al termine dei lavori la stessa ditta dovrà provvedere al ripristino di tutta la segnaletica esistente prima dell’apertura del cantiere mobile. –


 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi