Covid, muore a 40 anni padre di famiglia

Il sindaco di Vicopisano: «Attoniti e sgomenti per questa tragedia». Imprenditore di Casciana muore 20 giorni dopo la suocera

Hazis Halilovic, aveva 40 anni. Abitava con la famiglia a San Giovanni alla Vena. È il padre di famiglia, i suoi figli frequentano la scuola media di Vicopisano, la quinta vittima del Covid dall’inizio della pandemia. Dopo i primi sintomi che sembravano non gravi all’uomo è stata diagnosticata la malattia che poi ha avuto il sopravvento.

A dare notizia del dramma che ha colpito la famiglia del quarantenne è stato il sindaco, Matteo Ferrucci, con un post su Facebook. «Purtroppo sono estremamente addolorato nel dover comunicare un nuovo decesso, la terza persona che muore, in questo caso in modo davvero prematuro, a causa del Covid, in questa seconda ondata, la quinta dall’inizio della pandemia. Esprimo il profondo cordoglio dell’amministrazione, per questa notizia che ci ha lasciato attoniti e sgomenti. Sono certo di poter interpretare il sentimento dell’intera comunità, facendo le più sentite condoglianze alla sua famiglia e supportandola con tutta la nostra vicinanza e un abbraccio».


Nel comune di Vicopisano in due giorni ci sono stati 23 nuovi casi positivi. «Al contempo siamo stati informati di 19 guarigioni, 19 persone che possono riprendere la loro vita e di cui ho sentito, in modo tangibile, e condiviso la gioia. Al momento sono, quindi, 182 le persone positive a Vicopisano.

Addio alla storica sarta

Forcoli perde la sua storica sarta, Concetta Turini, 90 anni. Fino a poco tempo fa la pensionata aveva i classici a problemi legati all’età ma conservava intatta tutta la sua vitalità. Basti pensare che aveva cominciato a fare la sarta nel 1945 e da allora ha cucito per buona parte delle famiglie del paese fino a due anni fa quando è stata costretta a lasciare anche per l’età. Nessuno pensava di doverle dire addio in piena emergenza sanitaria. Invece dopo che è stata ricoverata all’ospedale Lotti le sue condizioni sono lentamente peggiorate fino alla morte. Oggi alle 11, anche se con le restrizioni del Covid, ci sarà il funerale. Il sindaco, Marco Gherardini, venuto a sapere della morte della pensionata, ha espresso le sue condoglianze alla famiglia, ricordando “Cettina” con affetto. Con lei scompare una delle figure storiche della piccola comunità.

Muore imprenditore

Il virus si porta via anche l’imprenditore di Casciana Terme, Paolo Milano, 71 anni, che era ricoverato all’ospedale da ottobre dopo che le sue condizioni si erano aggravate che aveva interessi nel settore ricettivo e nel settore dell’edilizia. Lascia la moglie Marilena (che lavora alle Terme di Casciana) e due figli.

Il virus ha colpito duramente questa famiglia, anche la suocera di Milano, Irma Boscolo vedova Falugi, è morta alla fine di ottobre. Si erano ammalati insieme tra la fine di settembre e l’inizio di ottobre. Poco prima di ammalarsi Milano aveva festeggiato l’arrivo di un nipotino.

La salma è esposta nella sala del commiato a Lorenzana. Questa mattina alle 11 ci sarà la cerimonia di commiato nel cimitero di Rivalto. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi