Si prepara a sparare al fagiano ma scivola e impallina il compagno

Un intervento dell’elisoccorso Pegaso (Foto d’archivio)

Incidente di caccia nella zona di Volterra. Il ferito è un settantenne di Pesca, è stato colpito al collo e alla testa ed è stato ricoverato all'ospedale Cisanello di Pisa in prognosi riservata

VOLTERRA. Incidente di caccia, nella campagna di Volterra, nel primo pomeriggio di domenica 25 ottobre. Per cause da accertare è partito un colpo di fucile che ha “impallinato” al collo e alla testa un settantenne di Pescia. L’uomo, stando a quanto è stato spiegato, era arrivato nella zona di Villamagna insieme ad un amico, anche lui residente in provincia di Pistoia. Sarebbe stato quest’ultimo a ferire il 70enne in maniera accidentale. I due avevano visto un fagiano nella vegetazione. L’amico si è avvicinato alla selvaggina per calibrare meglio il tiro. In quel momento è però scivolato e dal suo fucile è partito un colpo. I pallini hanno raggiunto il pensionato di 70 anni sia alla testa che a un braccio. Inizialmente le condizioni dell’uomo sono apparse molto gravi. Il cacciatore è stato subito soccorso e sul posto è arrivata un’ambulanza del 118 che ha poi chiesto anche l’intervento dell’elisoccorso e il ferito è stato trasportato a Cisanello in quanto era stato raggiunto da alcuni pallini e non era chiara la gravità delle lesioni.

I sanitari hanno verificato le condizioni del cacciatore, che dopo lo spavento iniziale è rimasto cosciente, e lo hanno trasportato al Deu dove è arrivato in condizioni abbastanza gravi anche se non dovrebbe essere in pericolo di vita. Fino a alla sera di domenica 25 ottobre la prognosi non era stata sciolta.


I carabinieri di Volterra stanno indagando per chiarire l’esatta dinamica dell’incidente.
 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi