Violate le norme anti-Covid, chiusi i locali della Golena d'Era

Pontedera: il provvedimento è scattato dopo un controllo effettuato nella sera di venerdì 31 luglio dalla polizia municipale. Troppa gente ammassata, trovato personale privo di mascherine

PONTEDERA. Chiusura per violazione delle norme anti-Covid dell'area destinata alla movida, soprattutto giovanile, denominata Golena. Il provvedimento è stato preso dal sindaco di Pontedera Matteo Franconi dopo che nella serata di venerdì 31 luglio controlli effettuati dalla polizia municipale insieme agli agenti del commissariato di polizia cittadino avevano riscontrato più di una violazione ai dispositivi fissati dal Governo, dalla Regione Toscana e dal Comune per quanto riguarda il contenimento della diffusione del coronavirus.

Il provvedimento, al momento ha valenza per tre giorni, ma non è escluso un inaspirmento ulteriore da parte della prefettura. In particolare, oltre alla presenza di numerosi frequentatori dei locali all'aperto allestiti sulla golena d'Era privi di mascherina, la stessa mancanza è stata riscontrata anche ad alcuni dipendenti dei locali.

Per questo motivo, oltre alla sospensione dell'attività, per averviolato i protocolli e le linee guida per prevenire e/o ridurre il rischio di contagio, nonché le norme anti assembramento, nei confronti dei locali che non hanno rispettato le norme di sicurezza vigenti, è scattata anche una multa.