Ottantenne aggredita nel sottopasso vicino ai cimiteri

Il sottopasso dove l’anziana ha subito il tentato furto (Foto Franco Silvi)

Pontedera: tanta paura per la donna che si è vista abbracciare da uno sconosciuto che voleva strapparle la collana

PONTEDERA. L’hanno avvicinata mentre camminava nel sottopasso vicino ai cimiteri. Erano in due anche se solo uno si è avvicinato di più e l’ha abbracciata come se volesse salutarla. La pensionata di 80 anni che, tra l’altro cammina male e si aiuta con un deambulatore, all’inizio non credeva ai suoi occhi. Aveva tanta paura ma non sapeva a chi chiedere aiuto.

In quel momento, è successo di mattina, non c’erano persone a cui chiedere aiuto. Intanto l’uomo che per primo l’ha avvicinata continuava ad abbracciarla come se la conoscesse. Una vecchia scusa messa in atto da ladri e truffatori che scelgono quasi sempre come vittime persone anziane incontrate da sole per la strada. È successo così anche per l’anziana che abita nel quartiere Galimberti. La donna al collo aveva una collanina che da lontano poteva anche sembrare d’oro.

Il malvivente che evidentemente l’aveva tenuta d’occhio altre volte mentre andava al cimitero deve avere pensato che quel monile fosse prezioso. E quando si è avvicinato alla pensionata e ha cominciato a metterle le mani addosso deve però aver capito che la collana non era così preziosa come aveva immaginato. Il furto alla fine non c’è stato. La pensionata si è divincolata e lo sconosciuto non è riuscito a strapparle la collana che aveva al collo. Poi l’ottantenne è arrivata a casa, ha telefonato al figlio e ha raccontato quello che le era successo. Immediato l’intervento di una volante del commissariato di polizia, andata a casa della pensionata per sentire cosa le era capitato.


Nella zona sono state effettuate alcune ricerche del malvivente che l’ha strattonata nel tentativo di fermarla mentre lei, pur con tutte le sue difficoltà, cercava di non fermarsi, di non stare a sentire cosa diceva quello sconosciuto.

L’episodio fa pensare che l’autore del tentato furto - arrivato insieme ad un altro uomo - potrebbe riprovarci. Visto che ha colpito nella zona dei cimiteri, se qualcuno ha persone anziane in casa che vanno a trovare defunti ai due camposanti, quello comunale e l’altro della Misericordia, è invitato a metterli in guardia. Se incontrano qualcuno per la strada che, con una scusa, cerca di abbracciarli è meglio se non si fermano a parlare e, in caso di un sospetto chiaro, chiamano le forze dell’ordine. La tecnica dell’abbraccio è infatti abbastanza usata per derubare gli anziani di monili d’oro. E spesso le vittime si accorgono di essere finite in trappola se non quando è troppo tardi. A quel punto possono solo denunciare. 
 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi