Gravissimo cicloamatore di 35 anni travolto da un’auto

Lo schianto sulla Bientinese: l'uomo di Calcinaia stava svoltando a sinistra quando una Nissan è arrivata da dietro. Intervento chirurgico nella notte

BIENTINA. Solo a vedere la bici vengono i brividi. Se si sposta lo sguardo sull’auto che l’ha centrata è anche peggio. La vita di un cicloamatore di 35 anni è nelle mani dei medici di Cisanello che nella notte hanno operato Andrea Chiti, sposato, padre di due figli, travolto da una macchina sulla Bientinese mentre stava svoltando verso una strada interna. L'investitore è risultato positivo all'alcol.

Uno schianto avvenuto nel tardo pomeriggio che ha fatto comprendere in un istante a chi è intervenuto sul posto quanto fossero serie le condizioni del 35enne steso esanime sull’asfalto.


Trasferito al pronto soccorso di Cisanello, Chiti è stato sottoposto a un intervento chirurgico alla testa e si trova ricoverato in rianimazione. I medici si sono riservati la prognosi e le condizioni restano gravi. La moglie e i familiari sono in ospedale da lunedì sera. Sperano e pregano in un recupero che possa allontanare lo spettro di un epilogo che neanche vogliono immaginare. Vivono in una bolla in cui il tempo è scandito dalle notizie che arrivano dai medici. Lampi di fiducia e lunghe ore di attesa.

L’incidente è avvenuto nel tardo pomeriggio di lunedì. Chiti, residente a Calcinaia, dipendente della ditta di ingrosso alimentare Erbifrutti di Ospedaletto, da qualche tempo aveva iniziato a usare la bici per tenersi in forma. La sua grande passione è il calcio, tifosissimo della Juve.

Equipaggiato di tutto punto è salito sulla sua bicicletta a casa e ha iniziato a fare un giro in zona. Non una distanza eccessiva. Un percorso sufficiente per muoversi in scioltezza, senza inseguire tempi e tracciati troppo impegnativi. Era da solo nel sul giro. Dopo aver imboccato la Bientinese ha percorso alcuni chilometri in direzione di Altopascio.

Quando è arrivato, sempre sul territorio di Bientina, all’altezza della strada alla sua sinistra di raccordo con la Sarzanese-Valdera si è spostato al centro della carreggiata.

Qualche istante per far passare le auto che provenivano dal senso opposto di marcia e nel momento in cui ha iniziato a imboccare la strada interna da dietro è arrivata una Nissan Micra guidata da un 25enne di Buti risultato positivo all'etilometro. Gli hanno tolto la patente e denunciato per guida in stato di ebbrezza e lesioni stradale colpose. Un impatto violentissimo che ha fatto sbalzare dalla sella Chiti per diversi metri. È rotolato sull’asfalto dopo l’urto con la testa contro il parabrezza, lato guidatore, della Nissan. L’automobilista si è fermato e con la Bientinese bloccata per ore sono arrivati i soccorsi.

Nel frattempo la polizia municipale di Bientina ha ricostruito la dinamica dello schianto che ha proiettato un padre di famiglia sul fronte della battaglia più importante della sua esistenza, quella per la vita.