Serrande abbassate una dietro l’altra, anche Benetton lascia Pontedera

Il negozio Benetton a Pontedera

Non c’è fine all’emorragia di negozi. Cambia la geografia del commercio in corso Matteotti e nelle strade del centro

PONTEDERA. Strada in cui vai, negozio che chiude. A conferma di un momento non proprio ok per il commercio. Dopo la chiusura di uno dei negozio di abbigliamento più conosciuti, “Polette”, in corso Matteotti, l’anno non pare iniziato nel verso giusto. “Bellincioni”, altro negozio storico, conclude la svendita prima della chiusura. Nel frattempo, ha tirato giù le saracinesche anche il negozio di filati all’angolo di piazza del Duomo. Senza tanto clamore ha detto stop anche il marchio tedesco che era arrivato al posto di “Della Santina” in via Primo Maggio. Una strada questa che si è abituata a negozi che aprono e chiudono, soprattutto da quando lo storico orefice “Benvenuti”, che di recente ha chiuso le vetrine nella galleria di Panorama, si è trasferito in corso Matteotti. Restando nell’abbigliamento sul corso, ha chiuso anche un’attività in franchising vicino al Caffè Giannini.

La strada principale dello shopping non attira più come prima. La chiusura di Bellincioni arriva con il trasferimento di “Lovable”, che trasloca da piazza Cavour, davanti al municipio, in un fondo di corso Matteotti. L’altra grande novità di questa piazza è l’annunciata chiusura del negozio “Benetton”. Sembra incredibile ma è così: a fine agosto la nota azienda della moda lascerà Pontedera. Una decisione che si temeva da tempo, soprattutto da quando “Benetton” aveva battuto in ritirata, mettendo a casa i dipendenti del negozio nella galleria del centro commerciale “I Borghi” a Navacchio e avviando una riorganizzazione più ampia. Al momento, sul futuro dei dipendenti di Pontedera non c’è certezza. Il proprietario del fondo si è già attivato per mettere l’immobile sul mercato degli affitti. In via Lotti (che inevitabilmente sarà interessata anche dal trasferimento in via della Misericordia della farmacia Nanni), non mancheranno presto i fondi vuoti, visto che anche la pellicceria Nardini ha chiuso.. A differenza degli altri anni questa non sembra una pausa di fine stagione. Grandi cambiamenti anche nella galleria del centro commerciale Panorama ormai abituata a negozi mordi e fuggi. Si parla della probabile chiusura di un noto marchio nel settore delle profumerie dopo altri che si sono defilati nei mesi scorsi.

Saracinesche giù anche per il negozio di articoli per la casa in via Veneto di fronte alle Poste. Un contesto che preoccupa non poco i commercianti e le loro associazioni di rappresentanza. —