Piaggio, utile in crescita: 36,3 milioni (+44,6%)

Michele Colaninno, consigliere Piaggio con deleghe in materia di strategie di prodotto e marketing

Il gruppo di Pontedera ha assegnato al consigliere Michele Colaninno le deleghe in materia di strategie di prodotto e marketing

PONTEDERA. La Piaggio ha chiuso i primi nove mesi dell'anno con un utile netto di 36,3 milioni di euro, in crescita del 44,6% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso.
 
I rIicavi consolidati ammontano a 1.093,7 milioni di euro, in crescita del 4,1% rispetto allo stesso periodo del 2017 (+8,4% a cambi costanti), con un Ebitda salito del 4,4% a 166 milioni.
 
L'indebitamento finanziario netto, si legge in una nota della società, è sceso a 405,1 milioni, a fronte dei 430,7 milioni dello stesso periodo del 2017. Nel periodo sono stati venduti 469.400 veicoli, il 10% in più dello scorso anno.
 
Per l'esercizio il gruppo di Pontedera, che ha assegnato al consigliere Michele Colaninno le deleghe in materia di strategia di prodotto e marketing, si impegna a "generare una crescita della produttività con una forte attenzione all'efficienza dei costi e degli investimenti, nel rispetto dei principi etici fatti propri dal gruppo".