Convegno al teatro e cena sul lungarno

SANTA CROCE SULL’ARNO. I servizi educativi e scolastici del Comune di Santa Croce sull’Arno, oltre ai centri estivi già attivi e che accolgono 250 bambini, hanno organizzato una serie di eventi e...

SANTA CROCE SULL’ARNO. I servizi educativi e scolastici del Comune di Santa Croce sull’Arno, oltre ai centri estivi già attivi e che accolgono 250 bambini, hanno organizzato una serie di eventi e iniziative rivolte alla cittadinanza.

Nei giorni scorsi si è tenuto presso il teatro comunale “Giuseppe Verdi” un importante convegno dal titolo “Negli occhi dei bambini – Santa Croce sull’Arno e le sue sorelle”, un intenso pomeriggio di confronto tra le esperienze interculturali di Montecchio Maggiore e Santa Croce sull’Arno al quale sono intervenute le dirigenti scolastiche degli istituti comprensivi statali delle rispettive cittadine, Emanuela Rigotto per Montecchio Maggiore e Grazia Mazzoni per Santa Croce sull’Arno, oltre al partner ufficiale Unicef e, per l’amministrazione comunale, la sindaca Giulia Deidda e l’assessora alle politiche giovanili Mariangela Bucci.


La giornata di festa si è protratta fino a sera, con l’attesa, ed immancabile, Cena Lungarno organizzata per festeggiare tutti insieme l’avvio delle attività estive.

«La Festa di una notte di inizio estate rappresenta un importante impegno da parte di tutta la società civile santacrocese – dice la sindaca Deidda – L’iniziativa prevede, infatti, la collaborazione dei quattro Gruppi Carnevaleschi che fin dal primo anno hanno sostenuto e reso possibile, con il loro operato, questa manifestazione e di molte altre associazioni, aderenti al patto educativo cittadino che contribuiscono alla buona riuscita dell’evento».

Alla Cena Lungarno sono sempre presenti anche le nostre eccellenze sportive tra cui i Lupi Santa Croce e l’Ucd Cuoiopelli, premiate dalla sindaca per i risultati raggiunti nell’anno sportivo appena terminato. Deidda ha colto l’occasione per ringraziare tutte le cuoche e le aiuto cuoche della cucina scolastica comunale, tutti gli operatori del cantiere comunale e tutti gli educatori del Maricò che hanno reso e rendono ogni anno possibile questa festa. Ha rivolto un ringraziamento particolare a tutti i bambini, che hanno partecipato alla cena con le loro famiglie, e alle loro insegnanti.

©RIPRODUZIONE RISERVATA.