I bambini delle scuole a lezione di sicurezza

Gli alunni di Bientina e Buti protagonisti del progetto Peer Safety Education Ad arricchire la manifestazione i volontari dell’Associazione dei vigili del fuoco

BIENTINA. Con la Giornata della Salute, Sicurezza ed Ambiente 2018 si è concluso il progetto Peer Safety Education 2018 dell’Istituto Comprensivo Iqbal Masih di Bientina, ideato dall’Istituto Italiano per la Sicurezza.

Protagonisti della giornata sono stati i Safety Tutor Junior, studenti di seconda media di Bientina e Buti, che hanno preso il “controllo” dei tre plessi scolastici per insegnare la Sicurezza a bambini e ragazzi della scuola materna, elementare e media. Un’iniziativa inserita anche all’interno del roadshow nazionale Italia Loves Sicurezza 2018, il cui scopo principale è quello di contribuire a cambiare il modo di comunicare salute e sicurezza nel nostro paese.


«Per garantire l’efficacia dei percorsi didattici – dice Anna Eisinberg, vicepresidente Iis – i Safety Tutor hanno saputo adattare il linguaggio di comunicazione alle diverse fasce di età. Si è passati dal racconto animato di Ciccio Pasticcio e la Sicurezza a video e presentazioni, dai giochi alla musica rap».

Ad arricchire la manifestazione ci sono stati anche i volontari dell’Associazione nazionale dei vigili del fuoco di Pisa che hanno allestito il percorso Pompieropoli, coadiuvati dalla Pubblica Assistenza, nonché la Misericordia di Bientina che ha effettuato delle dimostrazioni di manovre salvavita.

La giornata si conclusa con il Pippo’s Safety Show: i due giovani artisti hanno saputo rivisitare il loro spettacolo comico inserendovi all’interno le tematiche della salute e sicurezza, catalizzando l’attenzione dell’intero pubblico.

Un ruolo di rilievo per la riuscita della giornata è stato ricoperto dagli studenti dell’Itis di Pisa, che oltre ad allestire dei percorsi didattici sono stati i “formatori” dei Safety Tutor Junior di Bientina e Buti. Grazie al loro contributo il giorno precedente, venerdì 11 Maggio, la Peer Safety Education è stata protagonista anche a Porcari nell’ambito di Obiettivo Zero.

«L’Istituto Italiano per la Sicurezza – afferma Francesco Meduri, presidente di Iis – ha avuto l’onore ed il piacere di lavorare al fianco della Fondazione Lazzareschi per l’organizzazione della 14° edizione di Obiettivo Zero, un prestigioso progetto sulla Sicurezza aziendale».

L’Istituto Italiano per la Sicurezza ringrazia tutte le istituzioni comunali e provinciali che hanno patrocinato l’iniziativa, Inail Toscana per il partecipazione attiva e la Regione che, insieme a Saint Gobain, Termisol Termica, Palladio Group e Fondazione Lazzareschi hanno sostenuto queste iniziative.

©RIPRODUZIONE RISERVATA.