Operaio colto da malore, salvato da due colleghi e un defibrillatore

L'ingresso della Piaggio di Pontedera (Foto Franco Silvi)

Pontedera: tragedia sfiorata alla Piaggio dove un lavoratore si è sentito male ed è stato soccorso dall'ambulanza interna allo stabilimento, dov'è presente un macchinario "salvavita"

PONTEDERA. Due operai della Piaggio, insieme all'infermiere presente in azienda, hanno salvato la vita a un loro collega, colto da malore nella mattinata di giovedì 3 agosto, grazie all'uso di un defibrillatore posizionato sull'ambulanza interna allo stabilimento di Pontedera.

Una vicenda a lieto fine che poteva avere conseguenze ben peggiori e che è stata risolta grazie al fatto che i due "salvatori" sono riusciti a eseguire alcune manovre e che il macchinario "salvavita" era presente sull'ambulanza, dopo numerose richieste avanzate dalla Rappresentanza dei lavoratori per la sicurezza (Rls).

L'operaio colto da malore si trovava nel reparto Due ruote. Secondo quanto raccontato dai presenti, è stato rianimato al quarto tentativo con il fribrillatore.

La Rls della Piaggio ha subito diffuso un comunicato con una richiesta specifica: "Defibrillatori in ogni reparto dello stabilimento e un corso di pronto intervento per i lavoratori, visto che su questi malori è importante intervenire tempestivamente"

PRECEDENTI IN TOSCANA