Ecco i nomi di chi ha fatto crescere Pontedera e a cui intestare le vie nell’area Green Park - Dite la vostra

Si è chiusa la prima fase della nostra iniziativa, appoggiata dal Comune. Ora tocca a voi esprimere le vostre preferenze

PONTEDERA. Si è chiusa la prima fase della campagna del Tirreno, nata per intitolare ai pontederesi le vie del nuovo complesso residenziale Green Park, che sarà completato nei primi giorni del 2017 nell’area compresa tra via della Costituzione e la strada regionale Sarzanese-Valdera.

La nostra intenzione è quella di dare un nome alle sette strade che si snoderanno all’interno del Green Park, scegliendo tra una serie di persone che hanno segnato epoche diverse della città. Sindacalisti, politici, sportivi, medici, industriali, commercianti. Uomini e donne di qualsiasi estrazione sociale, che nonostante siano scomparsi da anni, sono ancora vivi nella memoria storica cittadina. La nostra iniziativa, nata quasi come una provocazione, ha riscosso un grande successo tra i lettori.

Il cantiere del villaggio Green Park (Foto di Franco Silvi)

Moltissime segnalazioni sono arrivate alla nostra redazione e, dopo un accurato lavoro di raccolta, le abbiamo visionate una per una con attenzione. Straordinaria, dunque, la risposta dei pontederesi nei confronti dell’iniziativa. Che è piaciuta anche all’amministrazione comunale, in particolare al sindaco Simone Millozzi e all’assessore ai lavori pubblici Matteo Franconi. Il Comune, quindi, si è preso l'impegno di stare a fianco del Tirreno, con la promessa che in tempi brevi si attiverà per sbrigare le formalità burocratiche necessarie all’aggiornamento della toponomastica cittadina.

Ringraziando i nostri lettori per la massiccia partecipazione, vogliamo ribadire le regole che abbiamo seguito per la scelta dei candidati. In Italia c’è una legge che regola l’intestazione di strade e vie, ed è la numero 1188 del 23 giugno 1927: specifica che "nessuna strada o piazza pubblica può essere denominata a persone che non siano decedute da almeno 10 anni", salvo alcune rare eccezioni. Proprio per attenerci alla norma, abbiamo dovuto scartare molte delle proposte arrivate sulle nostre scrivanie, nonostante siano stati suggeriti nomi di persone importanti per Pontedera, ma che non avevano i requisiti fissati dalla legge.

La presentazione dell'iniziativa sull'edizione cartacea del Tirreno

La nostra campagna ora prosegue con il sondaggio sul nostro sito: fino alle 24 di domenica 30 ottobre potrete votare uno tra i numerosi personaggi proposti. Sarà possibile esprimere il voto anche sul sito del Comune di Pontedera. L'esito del sondaggio popolare servirà come indicazione alla giunta Millozzi, che sarà l’ultima a decidere sull'intestazione delle vie del Green Park. Di sicuro, sette vie di Pontedera porteranno il nome di altrettanti pontederesi. E questo grazie alla nostra idea, alla vostra collaborazione convinta e all'appoggio dell'amministrazione comunale. Un angolo della città a chi ha contribuito al suo sviluppo: non vi resta che indicare il personaggio che, secondo voi, merita l’intestazione di una strada del Green Park.

DITE LA VOSTRA