Cittadini-attori per VolterraTeatro

VOLTERRA. Per il terzo anno consecutivo, dopo le due creazioni collettive La Ferita e Pilade/Campodeirivoluzionari, il festival VolterraTeatro diretto da Armando Punzo sostiene il laboratorio...

VOLTERRA. Per il terzo anno consecutivo, dopo le due creazioni collettive La Ferita e Pilade/Campodeirivoluzionari, il festival VolterraTeatro diretto da Armando Punzo sostiene il laboratorio teatrale Logos della Compagnia Archivio Zeta, condotto da Gianluca Guidotti e Enrica Sangiovanni, registi, attori e cineasti tra i più apprezzati della scena sperimentale italiana e europea.

Il laboratorio completamente gratuito, è aperto a chiunque, senza limiti di età (dai giovanissimi agli anziani) e senza nessuna necessità di esperienza pregressa, né di tipo artistico né in termini di formazione scolastica. Il percorso, fatto di letture a voce alta, dibattiti, divertimento e condivisione intellettuale e creativa, è adatto a tutti coloro che abbiano voglia di prendere parte a una appassionante esperienza culturale.

Il calendario degli incontri, a cadenza quindicinale a maggio e giugno e settimanale a luglio, verrà concordato con i partecipanti stessi. Lo spettacolo finale sarà presentato tra gli eventi della trentesima edizione di VolterraTeatro.

Il lavoro di quest'anno, a partire dalla scena della grande foresta del Macbeth di William Shakespeare, e dalla consegna tematica del festival che invita gli artisti coinvolti a riflettere sulla città ideale e sull'utopia, sarà incentrato sul tema del bosco, della relazione ideale tra uomo e natura. Nell'ottica di un progetto culturale che coinvolga come sempre il più possibile la città nei processi artistici, il già nutrito e affiatato gruppo di lavoro formatosi in questi anno si apre a nuove adesioni da parte di persone di tutte le età.

Il secondo appuntamento è fissato per domenica alle 15, al teatro di San Pietro di Volterra, sede dell'associazione Carte Blanche. Per info 0588 80392.